Parma, c'è Ceravolo da recuperare: anche Gervinho a parte

Ad assistere agli allenamenti c'era anche Angelo Alessio, storico ex di Antonio Conte

Fabio Ceravolo - foto Ansa

La settimana che porta alla partita con la Samp si è aperta a Collecchio con una doppia sorpresa. Mentre i canali social del Parma annunciavano una maglia celebrativa per lo storico gemellaggio, Angelo Alessio, storico vice di Antonio Conte, guardava dalla panchina a bordo campo l’allenamento guidato da Roberto D’Aversa. Alessio, che conserva un ottimo rapporto con Daniele Faggiano dai tempi di Bari e Siena, ha dato vita a una sorta di tour per cercare di imparare a 'camminare da solo' e slegarsi dall'attività di vice dopo anni di lavoro con Conte, e adesso come l'ex tecnico del Chelsea, sta cercando squadra. Ha avuto modo di apprezzare dalla panchina il lavoro lavoro ad alta intensità al quale non hanno preso parte Gervinho e Ceravolo, che ha corso sul campo dove si sono allenati anche i portieri. Non c’era neanche Gagliolo, alle prese con un problema muscolare al polpaccio che lo ha tenuto fuori dalla partita contro il Chievo. L’allenamento si è concluso con una partitella a metà campo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Tragedia: 25enne muore in ospedale 18 mesi dopo l'incidente

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento