Parma, Carra: "Lotteremo fino alla fine per salvarci"

L'amministratore delegato presente al lancio della Mostra Itinerante del Museo del Calcio di Coverciano che si terrà dal 9 al 13 dicembre

Il pareggio contro il Frosinone ha tracciato sul volto di quasi tutti, dirigenti compresi, un abbozzo di sorriso. Dopo due sconfitte consecutive, seppure contro Lazio e Atalanta, il Parma torna a muovere la classifica tracciando il solco tra le dirette concorrenti e se stessa. Sono ancora otto i punti che separano i crociati dalla zona calda di classifica, la terzultima è l'Empoli che ha appena esonerato Andreazzoli, sconfitto dai crociati che hanno dalla loro lo scontro diretto a favore. Nell'eventualità di un arrivo a pari punti potrebbe incidere sul computo. Ma è ancora presto per fare certi discorsi. Il dato allarmante è che il Parma non segna da 330', all'asciutto dalla mezzora di Genova, quando Ceravolo ha è stato autore dell'ultima gioia dei crociati. Che ci sia un problema del gol è evidente, ma questo non preoccupa per ora Luca Carra, l'amministratore delegato intervenuto durante la presentazione della Mostra itinerante del Museo del Calcio di Coverciano, in scena a Parma dal 9 al 13 novembre. "Come sapete non entro mai nei discorsi tecnici. Ma in ogni caso questa astinenza non ci preoccupa affatto. Non sempre abbiamo avuto a disposizione tutti gli effettivi e questo può aver influito. Siamo comunque fiduciosi - ha detto il dirigente crociato, soffermandosi anche sulla situazione attuale della squadra -. Ci potevamo aspettare forse una vittoria domenica, ma il pareggio con il Frosinone ci consente di mantenere inalterata la distanza dalle altre che ci seguono. Abbiamo guadagnato anche un punto, le sconfitte delle dirette concorrenti sono sicuramente un vantaggio per noi. Era importante tornare a fare punti dopo due partite perse, anche se gli stop contro Lazio e Atalanta, che sono squadre forti, ci possono stare. Sappiamo che dobbiamo giocarcele tutte, da qui alla fine. Sabato abbiamo una partita contro una squadra più attrezzata della nostra che ovviamente corre per altri obiettivi. Il Torino è stato costruito per l'Europa Leaugue, noi dobbiamo giocarcele tutte fino in fondo, questo lo sappiamo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tentata rapina all'In's, 50enne minaccia con un chiodo la cassiera: lei urla e lo fa scappare

  • Cronaca

    Paura in via Spezia: ragazzina di 11 anni si sporge dalla finestra e rimane sospesa nel vuoto

  • Sport

    Parma, Palmieri: "Lì ho lasciato il cuore, stavo per tornare ma..."

  • Cronaca

    Controlli nelle aziende, la Finanza scova 14 lavoratori in nero e 51 irregolari: 4 denunce per fatture false

I più letti della settimana

  • Flying Tiger: inaugurazione il 20 novembre in via d'Azeglio, 50

  • Meteo: stanotte in arrivo i primi fiocchi di neve sulla città

  • Soragna, si schianta in auto contro un ponte di cemento: muore 36enne

  • "Come dieci dosi di cocaina, resti sveglio per una settimana: vi racconto la nuova droga

  • Flying Tiger inaugura il 20 novembre in via d'Azeglio

  • Rubano la borsetta ad una ragazza, poi aggrediscono gli amici a bottigliate davanti al Regio: due denunce

Torna su
ParmaToday è in caricamento