Parma, D'Aversa non molla la presa: "Crediamo ancora alla Serie B"

"Finché non ci condanna la matematica l'obiettivo non cambia"

Dal nostro inviato

PARMA - Roberto D’Aversa non molla la presa, neanche dopo la prima sconfitta della sua era. “Se crei 15 palle gol non puoi permettere alla squadra avversaria di andare via con il bottino pieno. Non puoi perdere. Credo che oggi sia stata una partita totalmente diversa dalle altre, non abbiamo creato tantissimo ma chi viene a giocare contro il Parma sappiamo usa una determinazione diversa e porta a casa il risultato. Calaiò veniva da un periodo in cui è stato fermo per otto giorni. Se avessi messo Scavone Nocciolini e Calaiò dall’inizio mi sarei bruciato tre cambi. Ho preferito caratteristiche diverse. L’arbitro? Questa partita sarebbe dovuta finire 4-1 per noi e non 1-0 per loro. Perché l’arbitro non c’entra. Qualche episodio contro lo abbiamo avuto, ma non ci interessa. Dobbiamo farci un esame di coscienza e decidere  di cambiare passo tutti insieme. La sconfitta di oggi complica le cose ma non ci arrendiamo. Adesso piano piano valuteremo tutto quello che c’è da fare, mancano ancora della partite e faremo le giuste valutazioni più avanti. In venticinque anni di calcio non ho mai vinto una partita come quella di oggi. Il demerito è nostro. Ma la corsa verso la Serie B si complica, inutile pensare agli altri. Dobbiamo fare più punti possibili e da quando siamo arrivati a ridosso del Venezia le cose sono andate un po’ scemando. Quando sono arrivato c’era quasi una situazione disastrosa, ma con atteggiamento e fame portavamo a casa il risultato. Con le ‘chiappe strette’ andavamo a vincere. Adesso ho una rosa a disposizione importante ma con i nomi non si vince niente. C’è ancora tempo per vincere, ma dobbiamo essere tutti convinti, l’obiettivo si raggiunge con la fame. Loro una volta passati in vantaggio si sono chiusi nella loro metà campo”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Prostituta uccisa, confessa un 55enne parmigiano: "Non volevo che andasse via"

    • Sport

      Gubbio-Parma 1-4 | I crociati tornano a sorridere

    • Cronaca

      Rissa in via Barilla, picchiato un agente della Polizia Municipale

    • Cronaca

      Cagnolina intossicata dalla marijuana nel parco Falcone Borsellino

    I più letti della settimana

    • Parma, ecco quello che ti aspetta se...

    • Ferrari riparte da D'Aversa e Faggiano: "Punti fermi per arrivare in B"

    • Gubbio-Parma 1-4 | I crociati tornano a sorridere

    • Il Parma si prepara per Gubbio: parte l'avventura verso i play off

    • Parma, D'Aversa spinge: "Dobbiamo arrivare in B a tutti i costi"

    • Parma, cominciano le prove generali per i play off

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento