Parma, Faggiano si scusa: "E' un disastro, fuori le p..."

"C'era un fallo su Giorgino in occasione del calcio di rigore. Pretendiamo rispetto. Dobbiamo migliorare tutti e adesso dobbiamo guardarci alle spalle e non più al Venezia"

Dal nostro inviato

PARMA - "Ci mancano le p... . Abbiamo avuto un sacco di occasioni? Bene, non le abbiamo sfruttate, vuol dire che ci manca cattiveria. La maglia del Parma pesa parecchio e averla addosso deve essere solo un motivo di orgoglio. Non vinciamo da tre partite. Il campanello d'allarme non è arrivato certo oggi, ci stiamo lavorando da sempre, da Salò. Non lasciamo nulla al caso, i giocatori devono capire che ci dobbiamo svegliare. Tutti". Daniele Faggiano non le manda a dire e in conferenza stampa si presenta arrabbiatissimo e alza la voce. "Non nego che c'è la possibilità di un ritiro, ne stiamo parlando. Chiedo scusa a tutta la città di Parma e ai tifosi per queste tre partie. Ci tengo a precisare che la proprietà è presente e sono rammaricato per questo. Non ci fanno mancare nulla. Ed è giusto che metta la faccia quando le cose vanno male. Sono nero più di voi perché ho preso delle responsabilità quando sono venuto qua: verso di voi, la piazza e la proprieta, verso i tifosi che hanno sostenuto la squadra fino al 100esimo. Ma devo scusarmi perché questo è un disastro, a nome della squadra e a nomi di tutti. Dopo molti sacrifici non possiamo perdere punti con tre squadre che, rispettando tutti, sono nella parte destra della classifica. Bisogna fare un’analisi e un ‘esame di coscienza. Tutti pensavate al Venezia e adesso bisogna pensare pure al Padova. Abbiamo guardato solo avanti e non dietro. Tutti eravamo convinti di poter fare un sol boccone del Forlì e del Mantova, del Fano, e non ci siamo riusciti. Normale che forse è giusta la politica di attaccare sempre gli arbitri ma non me la sento. Io attacco sempre me stesso. Va detto che sull’azione del rigore c’era un fallo a centrocampo su Giorgino. Io spero che la squalifica finisca perché poi parlo io. Per un centimetro le persone muoiono. Adesso mi lamento pure io, siamo stanchi. C’era un calcio di rigore anche per noi nel primo tempo. Ci dobbiamo svegliare anche noi come Parma. Ho cambiato la squadra, ho mandato via giocatori, non è stato facile. Dobbiamo stare attenti tutti, dare il massimo". 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Umiliato ed offeso!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due auto e un camion, traffico nel caos: tangenziale chiusa

  • Cronaca

    Si fa spedire per posta 80 mila euro di cocaina a casa: i Nas di Parma arrestano un trafficante

  • Cronaca

    Tenta di stuprare una 13enne mentre dorme: arrestato operaio 41enne

  • Sport

    Parma, la fiducia della società, l'ansia dei tifosi e il mercato bloccato

I più letti della settimana

  • Parma, i messaggi 'incriminati' di Calaiò

  • Operaio travolto ed ucciso da un camion in A15

  • Cristopher Delbono è scomparso: l'appello dei familiari

  • Scontro auto-moto in via Burla, 49enne muore al Pronto Soccorso: è caccia al pirata

  • Parma, caso sms: non ci sarà l'archiviazione

  • Parma, che tegola: deferiti club e Calaiò, Ceravolo 'pulito'

Torna su
ParmaToday è in caricamento