Parma, Inglese ha scelto: vuole sentirsi protagonista

Il giocatore è in vacanza e aspetta di sapere cosa farà il club crociato: che continua a tessere la tela con il Napoli

Roberto Inglese - foto Ansa

Roberto Inglese ha fatto la sua scelta: giocare con continuità. L’obiettivo dell’attaccante del Napoli, come l’anno scorso, è quello di sentirsi parte integrante di un progetto che lo possa coinvolgere direttamente. E garantirgli quello che più desidera. Giocare a calcio. Il 30 giugno scadrà il suo prestito oneroso con il Parma, dal primo luglio Roberto Inglese tornerà ufficialmente ad essere un giocatore del Napoli, con il quale i contatti sono serratissimi.

Costanti. Ogni giorno, il ds del Parma Daniele Faggiano cerca di rimettere insieme i pezzi per ricostruire una storia che fino a qui è stata molto positiva. Con qualche colpo di scena, tra impennate e cadute, ma quella tra Inglese e il Parma è stata davvero una successione di emozioni importanti. Che restano indelebili nella mente del giocatore. “Il mio habitat è questo”, aveva detto Inglese durante la prima conferenza stampa con la maglia del Parma sulle spalle. Come se volesse avvertire qualcuno, dirgli che lui si spinge oltre, che ce la metterà tutta per essere all’altezza, ma che non bisogna aspettarsi chissà che da un giocatore umile, intelligente e pronto per aiutare sempre gli altri. Come ha fatto quest’anno al Parma, con i nove gol in venticinque partite e tanto lavoro anche per gli altri.

inglese-ansa (3)-2

L’altro Roberto, quel D’Aversa che ha tracciato anzitempo l’identikit del suo attaccante perfetto, preme per averlo, gli piacerebbe l’idea di ripartire con Inglese al fianco, si sentirebbe più sicuro. Di poter esprimere il suo gioco, di poter fare quello che piace, di disegnare il suo calcio. Inglese ha scelto da tempo: vuole sentirsi un giocatore importante, parte di un gruppo in cui lui possa rappresentare una fetta di leadership, vuole affermarsi e preferirebbe giocarsela da prima scelta in una squadra, fosse anche senza coppe, anziché fare la terza scelta in una big costretta a garantirgli minuti solo quando il palcoscenico è allestito per le prove.

Prima della serata di gala, tanto per intenderci. Con l’Atalanta che si è fiondata con decisione su Muriel, l’ipotesi di andare a rimpinguare il reparto di Gasperini va verso il tramonto. Resta da capire cosa fa il Parma con Balotelli, ma le complicazioni per un affare che somiglia più a un sogno, spingono Inglese a tornare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • Tragico incidente a Castione Marchesi: muore un bimbo di tre anni

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Maxi blitz di polizia, carabinieri e finanza: città al setaccio

  • Aeroporto, il presidente di Sogeap: "Ecco quali saranno le nuove tratte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento