Parma, Kucka lavora per esserci

Inglese e Gagliolo regolarmente ai propri posti. C’è attesa per lo slovacco

L’ansia sale, l’attesa pure. E la voglia di scendere in campo cresce di pari passo, più che altro per dimostrare a tutti che il vero Parma non è quello visto a Bologna. La tormenta è passata ma ha lasciato segni quasi indelebili sul corpo esanime di una squadra che stringe i denti e si affida con tutta la forza a qualche suo uomo simbolo. I rientri a pieno regime di Roberto Inglese e di Riccardo Gagliolo sono sicuramente buone notizie per Roberto D’Aversa che mai come ora si accorge di quanto a ostacoli sia la sua corsa verso la salvezza, obiettivo dichiarato da sempre e in mano da tempo. Ma non ancora centrato, nonostante la grande cavalcata alla quale fa da contraltare una seconda parte di stagione opaca, buia e meritevole di essere definita deludente se accostata appunto al girone di andata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’emergenza a centrocampo, malgrado la squalifica di Barillà sia rientrata, non cessa. L’altro squalificato, Juraj Kucka, non è al meglio. Un problema fisico di poco conto lo sta costringendo ad allenarsi a pere. A seguire un programma personalizzato che probabilmente riuscirà a smaltire fino a domenica. Le speranze di riaverlo in campo sono sicuramente di più rispetto ai timori che lo slovacco non possa farcela. Sarebbe un rientro importante per Roberto D’Aversa che sente viva la fiducia della società e della squadra, alla quale ha chiesto nel confronto di martedì dopo il derby, di rimanere tranquilla e andare a prendersi quello che si sono conquistati fino a qui. Frutto di un lavoro immane che però può essere rovinato dalle tante rimonte subite e dai tanti rinvii di un discorso che adesso si fa pesante e difficile da sostenere. Con un occhio sugli altri campi, tra sabato e domenica il Parma si gioca tutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Tragedia: 25enne muore in ospedale 18 mesi dopo l'incidente

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento