Vigilia contro la Samp, D'Aversa: "Voglio un grande ambiente"

"Spera ci sia una bella festa prima, durante e soprattutto dopo"

Roberto D'Aversa - foto Ansa

Dal nostro inviato
COLLECCHIO - L'occasione per chiudere i conti è ghiotta, il Parma sa che non bisogna sprecarne un'altra dopo quella di Verona. Chiudere in anticipo un discorso che rischia di rimanere aperto per un po' di tempo potrebbe essere rischioso. Pertanto, finirla subito con ogni tipo di ripensamento e/o rinvio sarebbe consigliato. Diciamo subito che per la matematica, in caso di vittoria sia di Empoli che di Parma, bisognerebbe aspettare, ma sicuramente vincere significherebbe mettere un mattoncino importantissimo e fondamentale. 

"Domani c'è un gemellaggio, questa è una cosa fantastica. Mi auguro che ci sia festa prima, durante e dopo soprattutto - dice D'Aversa in conferenza -. Ma ci giochiamo un obiettivo, voglio una squadra determinata. Abbiamo bisogno di tutto il supporto visto al Tardini nelle ultime uscite. L'Empoli? Ragioniamo solamente sulla nostra partita, perché per portare a casa un punticino con una grande squadra come la Samp c'è bisogno di una grande prestazione. Schiappacasse non ci sarà ha avuto un problema in allenamento, Ceravolo parte con noi, è più convinto rispetto alla settimana scorsa. La Samp? E' una squadra molto organizzata, ci ha messo in difficoltà all'andata. Giampaolo lavora su concetti importanti, gioca bene al calcio, interpreta benissimo le due fasi, valorizza il lavoro di Quagliarella che è il capocannoniere del campionato. Ha giocatori forti, se pensiamo che Gabbiadini parte dalla panchina... Sappiamo quali sono le difficoltà che bisognerà affrontare. Sotto il punto di vista dell'atteggiamento e del lavoro alla squadra non si può ricriminare nulla, soprattutto durante la settimana. Ci è sfuggita domenica la possibilità di arrivare all'obiettivo, ma stavolta non possiamo commettere gli stessi errori. Domenica non abbiamo avuto segnali che il Chievo potesse saltare fuori e che addirittura rischiasse di vincere. Bisogna essere concentrati e determinati fino alla fine nel non concedere nulla. Avevamo l'occasione per avvicinarci all'obiettivo ed è sfumata. Adesso mancano quattro partite, se noi sbagliamo non c'è più tanto tempo per recuperare. Ci vuole attenzione e determinazione, non serve la tensione. Pensiamo solamente alla partita. Se pensiamo che la Samp è sazia abbiamo già pagato dazio. Abbiamo già sbagliato in passato, non possiamo più commettere questi errori. Io non devo essere difeso, i complimenti non mi piacciono. Dico solo che dietro ho una grande società, un grande gruppo. Il lavoro di squadra porta i risultati. Nessuno ci ha regalato nulla in questo campionato, il Parma si è sudato tutto. Abbiamo giocato senza centravanti per tanto tempo, non parlo di titolare, ma ci mancava proprio il centravanti, la figura dell'attaccante. Il ruolo era scoperto. Chiudo dicendo che stiamo facendo qualcosa di straordinario".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la 38enne di Fontanellato colpita da un malore in acqua

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Abusi sessuali nei confronti di un bambino di 11 anni: arrestato 37enne

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

  • Ricatto a luci rosse: "Paga 2 mila euro o diffondiamo le immagini dei video porno che hai guardato"

  • Roccabianca: scoperte due concessionarie abusive di auto

Torna su
ParmaToday è in caricamento