Sassuolo-Parma LE ULTIME | Ceravolo davanti, Scozza in regia

Il centravanti sta bene, con lui Siligardi in un 4-3-3 che può diventare 4-4-2

Fabio Ceravolo - foto Ansa

Dal nostro inviato 
REGGIO EMILIA - Un altro 0-0 che porta al Parma un punto d'oro. Dopo un rigore sbagliato da Ceravolo e un forcing senza frutti del Sassuolo che nel secondo tempo ha tenuto lì i crociati senza farli uscire. Neanche l'ingresso in campo di Gervinho ha portato un po' di brio alla manovra crociata, capace di portarsi avanti solo alla fine della partita quando Dimarco ha provato a ripetere l'opera d'arte di San Siro. Un altro 0-0 pesante per il Parma che mantiene di nuovo inviolata la porta, grazie a un Sepe in versione super che era partito male e si è saputo rimettere in carreggiata.

La lista degli infortunati del Parma è più lunga di quella della spesa del Sassuolo. De Zerbi lascia in panchina Babacar, Duncan e Sensi, questo fa capire bene la differenza che c’è tra le due squadre a livello tecnico. D’Aversa senza Inglese, Biabiany, Alves e Sierralta, con Gervinho in panchina, mette in piedi una squadra accorta, con un atteggiamento remissivo, quasi da pugile incassatore che si mette all’angolo e cerca di capire qual è il tempo giusto per rispondere. Nella prima mezzora della partita il tempo per scrollarsi di dosso la pressione non ce l’ha mai. De Zerbi, come se partecipasse alla manovra, costringe i suoi ad andare a mille all’ora, mantenendo bene le distanze e coprendo bene il campo. Al 3’ Matri va subito in gol ma non può esultare perché il Var lo pesca in fuorigioco. Il possesso palla del Sassuolo ingabbia i crociati ma di parate, Sepe, ne fa poche, almeno nel primo tempo. Nel secondo sarà diverso. Una su Boga, che resta l’uomo più pericoloso. L’ivoriano del Sassuolo ha spazio, il tridente del Sassuolo ha solo un riferimento, per il resto Berardi viene indietro a prendersi il pallone per far correre a vuoto gli avversari. D’Aversa mette in archivio il suo 4-3-3 affidandosi a un ibrido 3-5-2 con Siligardi a sostegno di Ceravolo e Kucka destinato a scivolare all’interno seppure parte da esterno d’attacco sulla sinistra. Solo sulla carta, perché poi gli tocca fare legna in mezzo.

LA DIRETTA 

E cercare di blindare la catena mancina che è l’unica che prova a costruire. A interrompere l’egemonia del Sassuolo è l’episodio del 39’ che rimette in carreggiata il Parma. Rigore assegnato dal Var per fallo di Bourabia su Barillà. Atterrato il centrocampista calabrese che ha cominciato l’azione rubando una palla a Berardi e a prendersi la zona di campo dove poi viene catapultato il pallone. Rigore concesso dal Var e sbagliato da Ceravolo che calcia male e non ripete la prodezza di Frosinone. L’unica fiammata del primo tempo, la sola di una partita che ha visto il Sassuolo tenere il pallino del gioco e andare a sbattere contro Sepe, bravo in almeno due, tre circostanze a tenere lo 0-0 con interventi da urlo. Uno su Ferrari, l’altro su Sensi dopo che lui stesso aveva avviato l’azione del Sassuolo con un’uscita bassa difettosa. La difesa regge, il fortino di D’Aversa, che a inizio secondo tempo si affida a Gervinho per SIligardi, non crolla sorretto da Sepe, Iacoponi e Gagliolo, bravi a trincerarsi e chiudere un reparto che per troppo tempo è stato bersagliato dagli avversari. Che questa volta sono andati a sbattere sul muro crociato. Qualche crepa c’è ma il Parma esce con il secondo punto importante e il secondo clean sheet che dà fiducia. Peccato per quel rigore sbagliato, da li in poi si sarebbe potuta vedere un'altra partita.

IL TABELLINO 

SASSUOLO-PARMA 0-0


sassuolo-logo-2SASSUOLO (4-3-3): Consigli 7; Lirola 6,5, Demiral 6,5, Ferrari 6,5, Peluso 6,5; Locatelli 6,5 (44' s.t. Djuricic), Magnanelli 6, Bourabia 6 (16' s.t. Sensi 5,5); Boga 6, Matri 5 (28' s.t. Babacar 5), Berardi 4,5. A disp: Pegolo, Lemos, Rogerio, Sernicola, Odgaard, Magnani, Duncan, Di Francesco, Brignola. All: De Zerbi 6,5

parma-logo-nuovo-2-2PARMA (4-3-3): Sepe 7; Gazzola 5,5, Iacoponi 6,5, Gagliolo 6,5, Dimarco 5,5; Rigoni 5,5 (10' s.t. Sprocati 6), Scozzarella 6,5, Barillà 6,5; Siligardi 5 (dal 1' s.t. Gervinho 5), Ceravolo 4,5 (33' s.t. Bastoni 6), Kucka 5,5. A disp: Frattali, Brazao, Stulac, Diakhate, Machin, Gobbi, Dezi, Kasa. All. D'Aversa 6

Arbitro: Sig. Marco Piccinini di Forlì. Assistenti: Sig. Tarcisio Villa di Rimini e Sig. Oreste Muto di Torre Annunziata. IV Uomo: Sig. Alessandro Prontera di Bologna. V.A.R: Sig. Daniele Chiffi di Padova. A.V.A.R.: Sig. Stefano Liberti di Pisa.

Note – Calci d’angolo: 7-3. Ammoniti: Matri (S), Scozzarella (P), Ferrari (S), Dimarco (P), Sensi (S). Recupero: 6’pt, 3’st.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Donna accoltellata sul Frecciarossa da un addetto alle pulizie: 44enne di Parma ferito mentre cerca di fermare l'aggressore

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento