Tor Des Géants: l'Emilia Romagna schiera 13 runner nella gara più dura del mondo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Un'epopea lunga 300 km, da percorrere non stop, a piedi, incuranti del sonno e della fatica. Chi sono gli eminiani (e i parmensi!) che partecipano al Tor des Géants?

Per fotografie, immagini, aggiornamenti (e il live trail di ogni atleta mentre è in gara!) www.tordesgeants.it

TOR des GEANTS® 2013

8-15 settembre 2013

Una straordinaria sfida nel cuore dei 4 giganti delle Alpi!

Una delle più alte vette dell'ENDURANCE - TRAIL nel MONDO

330 km e 24.000 metri di dislivello

Lungo le Alte Vie della Valle d'Aosta

TOR DES GÉANTS®: L'EMILIA ROMAGNA SCHIERA 13 RUNNER

NELLA GARA PIU' DURA DEL MONDO

Anche l'Emilia Romagna partecipa alla corsa più incredibile del mondo, 330 km da percorrere in meno di una settimana, sui sentieri di montagna della Valle d'Aosta, ai piedi del Monte Bianco, del Gran Paradiso, del Monte Rosa e del Cervino, assieme ai più forti corridori del mondo. Ai nastri di partenza, l'8 settembre, a Courmayeur, ci saranno 13 atleti della regione, pronti a sfidare i propri limiti per diventare "finisher".

Dalla pianura più vasta d'Italia alle montagne più alte d'Europa, sono tredici gli atleti dell'Emilia Romagna pronti a partecipare all'endurance trail più duro al mondo, il Tor des Géants®, una sfida che sulla carta appare quasi impossibile: correre sui sentieri di montagna della Valle d'Aosta per 330 km - 24mila metri di dislivello positivo - in meno di una settimana. Assieme a loro ci saranno i trailer più forti del mondo, per un totale di più di settecento corridori.

Ad attirarli inesorabilmente verso una méta apparentemente folle, la voglia di superare i propri limiti e di vivere un'avventura in immersi in un paesaggio piuttosto differente da quello di casa. Per qualcuno, come il piacentino Igor Ballotta, è un modo per esplorare a fondo la passione per la montagna, arrivando al punto di andare letteralmente controcorrente: Ballotta è un "nuotatore folle", come si autodefinisce, che da anni si cimenta nel nuoto su distanze proibitive, facendo vasche per 6 o 12 ore, o attraversando 21 km sul Naviglio, a Milano. In Valle d'Aosta è venuto solo occasionalmente a sciare. Qui, tra i 4000 alpini, Igor sarà un pesce fuor d'acqua. Dopo anni di nuoto ha riscoperto la bici e soprattutto la corsa. Da un anno a questa parte corre in montagna, perlopiù nella zona di Ferriere, vicino a casa, per prepararsi alla grande sfida.

Da sportivo qual è, sa che l'allenamento è importante, che le gambe contano, ma che il vero motore è nella testa, ed è la determinazione. Una qualità che non manca a nessuno dei 13 corridori dell'Emilia Romagna, una delle regioni protagoniste della grande crescita dell'ultra trail, uno sport in rapida espansione, in particolare come numero di praticanti e di competizioni.

La regione ospita ormai un certo numero di trail di rilievo, che superano i 50 km di lunghezza. Su tutti troneggia il mitico Abbots Way, la corsa appenninica di 125 km che attraversa 5 vallate (Verde,Taro,Ceno,Nure,Trebbia), unendo Toscana ed Emilia Romagna.

A dare voce ufficialmente ai corridori toscani sarà Radio Studio Delta, che ha aderito al progetto radiopartnership Tor des Géants®. Per una settimana, a partire dall'8 settembre, racconterà la gara, le emozioni e i retroscena dell'endurance trail più duro del mondo, grazie a interviste e commenti anche in presa diretta. La partnership traghetterà Radio Studio Delta nel cuore della Valle d'Aosta, alla scoperta delle sue bellezze naturalistiche e culturali, ma soprattutto della grande avventura del Tor. I 13 atleti diventeranno a loro volta i portabandiera della propria regione, portando un po' di Emilia Romagna tra le montagne valdostane.

330 km di percorso ad anello, 24.000 m di dislivello positivo, 25 passi da superare a oltre 2.000 di altitudine: il Tor des Géants® è la prova più impegnativa e forse anche più affascinante del calendario internazionale degli Ultra trail. Sono più di 700 i corridori provenienti da 41 nazioni differenti che si presenteranno l'8 settembre ai nastri di partenza. I più veloci taglieranno il traguardo in 4 giorni e 3 notti di gara, mentre per gli altri l'importante sarà essere "finisher", ovvero riuscire a concludere la gara entro il tempo massimo di 150 ore, cioè 6 giorni, 6 notti e 6 ore.

Il Tor des Géants®, organizzato dalla società sportiva Valle d'Aosta Trailers, percorre le due Alte Vie della Valle d'Aosta, tra le vette più alte d'Europa. I sentieri, ben tracciati e curati, procedono in un saliscendi continuo tra laghi alpini, colli, alpeggi e rifugi, ai piedi del Monte Bianco (4.810 m), del Gran Paradiso (4.061 m), del Monte Rosa (4.634 m) e del Cervino (4.478): i 4 giganti delle Alpi.

A Courmayeur spetta l'onore di salutare gli atleti alla partenza e di festeggiarli al traguardo, quando, tra la folla acclamante, correranno gli ultimi metri, con entusiasmo e commozione. Lungo il tracciato sono previsti diversi punti di ristoro, riposo e soccorso, in particolare sette basi vita, a Valgrisenche, Cogne, Donnas, Gressoney-Saint-Jean, Valtournenche, Ollomont. Ogni postazione fissa consente di controllare, in tempo reale, l'andamento della gara e di rilevare il passaggio di ogni atleta, che può essere seguito a distanza anche da amici e parenti, direttamente dal sito della corsawww.tordesgeants.it

Nell'elenco dei partecipanti si trovano corridori dilettanti e professionisti, habitués del podio e appassionati di montagna. Non mancano i big: c'è grande attesa per Bruno Brunod, valdostano già campione del mondo di skyrunning, e Iker Carrera, vincitore nel 2012 della Lavaredo Ultra Trail, entrambi alla loro prima partecipazione, ma anche per i grandi ritorni, come quello di Francesca Canepa, prima del ranking mondiale ISF e vincitrice nel 2012, Marco Gazzola, la rivelazione del 2011, il podio maschile 2012, composto da Oscar Perez, Grégoire Millet e Christophe Le Saux, e quello femminile, con Patrizia Pensa e Sonia Glarey, seconda e terza dopo la Canepa.

ELENCO PARTECIPANTI:

Dalla provincia di Forlì-Cesena: Marco Barbieri, di Savigliano sul Rubicone.

Dalla provincia di Modena: Fabio Vaccari, di Novi di Modena, Marco Corradi, di Modena, Alberto Magnani, di Carpi, Giuliano Piva, di Sassuolo.

Dalla provincia di Parma: Pietro Simonini, di Langhirano, Cristian Maniello, di Parma.

Dalla provincia di Piacenza: Filippo Patelli, di Piacenza, Marco Paoletti, di Piacenza, Igor Ballotta, di Piacenza.

Dalla provincia di Reggio Emilia: Paolo Manelli, di Scandiano, Daniele Palladino, di Scandiano, Marco Narcisi, di Correggio.

ORGANIZZAZIONE TOR DES GEANTS®

VDA Trailers ssdrl - Courmayeur (AO)

Referente stampa - Marco Xausa : marco.xausa@gmail.com

UFFICIO STAMPA TOR DES GEANTS® _ OMNIA RELATIONS

OMNIA Factory _ T. + 39 051 6939166_6939129

OMNIA Lab _ T. + 39 051 261449

Silvia Basso, silvia.basso@omniarelations.com, M. +39 349 8689945

Alessandra Iozzia, alessandra.iozzia@omniarelations.com,

Marcello Pierdicchi, marcello.pierdicchi@omniarelations.com

www.omniarelations.com

Follow us! #Tor13

Torna su
ParmaToday è in caricamento