Calcio, il Parma per l'Unicef. Scendono in campo le pigotte crociate

La società gialloblu ha aderito all'iniziativa dell'Unicef che metterà all'asta le bambole di pezza realizzate con i volti dei calciatori e devolverà l'incasso per aiutare la popolazione del Pakistan, colpita dall' alluvione e i terremotati di Haiti

Il Parma scende in campo, ma questa volta per una gara dal sapore diverso. In collaborazione con l’Unicef, i crociati aderiscono all’iniziativa benefica che vede protagonista le pigotte, bambole di pezza realizzate con i volti dei venticinque calciatori gialloblu, grazie all’aiuto del grafico pubblicitario Enrico Gatti.

L'iniziativa è stata ideata da Maria Laura Conti ed Emilia Braia (del laboratorio pigotte - comitato provinciale Unicef di Parma) che hanno realizzato le bambole vestite con le casacche crociate ed autografate dagli stessi calciatori. Da Antonelli a Zaccardo tutti hanno voluto dare un contributo, rendendo le pigotte ancora più speciali. Anche Erreà, partner commerciale dei giallobu,  ha voluto partecipare all'iniziativa, donando le magliette dei giocatori crociati per arricchire ancora di più l’iniziativa.

Tutte le bambole e le corrispettive casacche saranno messe all'asta dal 2 al 9 dicembre sul sito Ebay, grazie alla collaborazione di ONLUS LIVE.ORG e di Andrea Zalamena, che con la sua associazione da tempo organizza iniziative benefiche con alcuni giocatori del Parma FC.

L'intero ricavato dell'asta (la quota di partenza per ogni pigotta + maglia è di 1 euro) verrà interamente devoluto all'UNICEF. L’asta sarà attiva partendo dal profilo di Onlus Live su Ebay: http://myworld.ebay.it/onluslive/

Alla presentazione dell’iniziativa che si è tenuta alle ore 11 a Collecchio era presente il presidente del comitato provinciale Unicef di Parma Eduardo Rossi. “Si tratta di un momento particolare ed emozionante - ha detto - per il quale ringrazio il Parma Fc. La nostra attività si basa sul volontariato, siamo alla ricerca di persone sensibili, attaccati alla causa, che ci consentano di portare avanti il nostro progetto. L’incasso dell’asta sarà devoluto in beneficenza alle popolazioni del Pakistan e di Haiti che ne hanno molto bisogno”.

“Spero - dice Eduardo Rossi -  che l’opinione pubblica ci sia di aiuto. Bisogna sensibilizzarla, attraverso lo sport possiamo riuscirci, ci spero. Un canale importante come questo ci sarà di aiuto”. Ha aperto la presentazione Mirco Levati, responsabile delle relazioni esterne del Parma Fc. “Siamo noi a dover ringraziare l’Unicef, organizzazione così importante che ci ha invitato a partecipare a questa iniziativa bellissima.

Siamo felici e onorati di aiutare chi ha bisogno, onoreremo al meglio l’impegno. È un momento positivo, ci rende orgogliosi fare da sponsor per una causa importante come questa. Speriamo di vincere questa partita”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I cinque migliori ristoranti per la pausa pranzo a Parma

  • Macellaio 'infedele' cambia le etichette sulla carne per pagare meno: 35enne denunciato per furto

  • Si schianta in moto contro un muretto di fronte alla Metro: muore 40enne

  • Lavoro nero e scarse condizioni igieniche: i Nas chiudono un ristorante

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Maxi blitz contro la 'chiesa' con il culto di Gesù Bambino di Gallinaro: perquisizioni a Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento