Vigilia contro l’Inter, mister Marino: "A San Siro faremo la nostra partita"

Il tecnico del Parma è convinto di poter fare un'ottima prestazione. "Affrontiamo una grande squadra, seppur con un organico dimezzato. Non abbiamo nessun timore, siamo consapevoli dei nostri mezzi"

Se Crespo non firma per il pari nella sfida di domani contro l’Inter, Marino firma per un’ottima gara da parte dei suoi ragazzi. “Affrontiamo i nerazzurri liberi da ogni preoccupazione di classifica, con la giusta serenità. Credo che questo ci permetterà di giocare la nostra partita”. Non è spavaldo il mister, ma consapevole dei propri mezzi. Confida nei suoi ragazzi e non si fida di una squadra, definita nelle ultime settimane, in emergenza.

“Non possono chiamarsi alternative i giocatori dell’Inter che scendono in campo contro di noi. Ci aspettiamo una gara difficile al di là delle assenze. Resta una squadra fortissima in ogni caso, che in più ha trovato in settimana, con il passaggio del turno di Coppa, la giusta serenità. Come sarà il mio Parma? Garantiremo il massimo dell’impegno, non pensando solo ad una gara difensivamente perfetta. Quando giochi contro una grande non puoi pensare solo a non prenderle.

Non bisogna mai tralasciare la propria fisionomia, cercheremo di fare il nostro gioco, sfruttando gli spazi in ripartenza, il fraseggio che è tipico del nostro calcio. Impedire agli avversari di stazionare sempre nella nostra metà campo”. Questione di mentalità dunque. Gli fanno notare che l’Inter non ha una vera prima punta in attacco e che questo potrebbe essere un problema per la sua difesa, non avendo punti di riferimento. Lui non si scompone. “Senza riferimenti si, ma il nostro gioco a zona prevede di stringere su chi si trova più avanti”.

Questione anche tattica però. “Non dobbiamo pensare a nulla, con la mente libera recitare il nostro calcio e fare attenzione. Loro pieni di infortuni? Anche noi lo siamo. Devo fare a meno di Marques, Morrone, c’è gente che non è al top. A volte conta solo il risultato, dei problemi non si parla, nessuno ne tiene conto. In questo periodo stiamo bene, cercheremo di fare il nostro, portando più punti possibili a casa”.

In settimana la lista degli indisponibili ha subito qualche modifica. Per un Giovinco che esce dall’infermeria, un Marques che entra, si spera per poco, e che non sarà disponibile, assieme al capitano, per il match delle 12:30 a S. Siro. L’ex juventino si è allenato per tutta la settimana con i compagni, “dovrebbe essere disponibile per domani” dice Marino . Diverso il discorso per lo spagnolo. Nella gara contro la Lazio Marques, entrato a gara in corso, è stato vittima di un affaticamento che lo terrà lontano dal campo per pochi giorni.  

I PRECEDENTI

Inter e Parma tornano ad incontrarsi per la 39.a volta nella storia. Il bilancio delle precedenti 38 sfide è leggermente favorevole ai nerazzurri che si sono imposti in 15 occasioni (serie aperta di 4 successi consecutivi) contro le 11 dei gialloblù. Il pareggio si è registrato in 12 circostanze.

IN CASA DELL’INTER
L’Inter ospita il Parma per la 20.a volta nella storia.
Il bilancio delle 19 precedenti sfide milanesi è largamente favorevole ai padroni di casa che hanno conseguito 12 vittorie a fronte di una sola sconfitta. La divisione della posta si è registrata in 6 circostanze. L’ultima affermazione interna dei nerazzurri, sempre usciti vittoriosi nelle ultime 4 sfide disputate a San Siro contro i gialloblù, è datata 12 settembre 2009: l’Inter prevalse per 2-0 sul Parma in un match valevole per la terza giornata del campionato di Serie A 2009/10. Decisive si rivelarono nel finale i gol di Eto’o al 71’ e di Milito all’88’. L’unico successo esterno della compagine emiliana risale al 9 maggio 1999: il Parma s’impose in rimonta per 3-1 al “Meazza” in un confronto valido per la 32.a giornata del campionato di Serie A 1998/99. I nerazzurri in vantaggio con Ronaldo subirono il ritorno del team emiliano a segno con Stanic, Asprilla e Fuser. Il pareggio più recente è legato al quarto turno del campionato di Serie A 2004/05: il 26 settembre 2004 Inter e Parma chiusero sul 2-2 un confronto caratterizzato dai tentativi di fuga emiliani determinati dalle reti di Gilardino e Marchionni e dalle puntuali repliche nerazzurre di Martins.

 

INTER  4-2-3-1

12Castellazzi, 2Cordoba, 6Lucio, 23Materazzi, 4Zanetti, 19Cambiasso, 8Thiago Motta, 88Biabiany, 10Sneijder, 5Stankovic, 27Pandev.
A disp: 21Orlandoni, 39Santon, 57Natalino, 40Nwankwo, 11Muntari, 24Rivas, 31Alibec
All. Benitez


PARMA  4-3-3

83Mirante, 5Zaccardo, 24Paci, 6Lucarelli, 3Antonelli, 80Valiani, 10Dzemaili, 18Gobbi, 7Candreva, 9Crespo, 86Bojinov.
A disp: 1Pavarini, 51Dellafiore, 29Paletta, 26Pisano, 22Ze Eduardo, 13Angelo, 21Giovinco
All. Marino
 

ARBITRO: Sig. Giannoccaro di Lecce

Assistenti: Sigg. Di Fiore - Marzaloni
 

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino: cosa fare

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

  • I 10 elementi che devono essere conservati fuori dal frigorifero

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto contro l'ambulanza, il fidanzato muore: 27enne di Parma in prognosi riservata

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Paura per due sorelle di 13 e 12 anni, escono di casa e non rientrano per la notte: trovate dalla polizia

  • Fidenza, consulente finanziaria accusata di irregolarità: blitz della Finanza

  • I banditi assaltano nella notte una villa di Sorbolo, bottino di migliaia di euro: rubate pistole e fucili

  • Cantano e suonano davanti al Teatro Regio, due giovani denunciati: chitarre sequestrate

Torna su
ParmaToday è in caricamento