Domenica, 26 Settembre 2021
Animali

"Canile senza veterinario in piena epidemia di Parvovirosi"

Laura Cavandoli della Lega ha presentato un'interrogazione al Ministero della Salute

"Ho presentato un’interrogazione al Ministro della Salute perché in piena epidemia di Parvovirosi, il canile e gattile “Lilli e il vagabondo” di Parma è privo di una direzione sanitaria e del servizio veterinario interno alla struttura. Dopo l'ispezione dell’Ausl del 9 luglio scorso, il Comune è stato dichiarato inadempiente con blocco degli ingressi, proprio nel periodo più gravoso. Anche nell’Oasi felina comunale di Vicofertile si sono aggravate le patologie degli animali per l’assenza di cure da quasi un mese.

L’ultimo contratto stipulato dal Comune di Parma in esito a una gara di appalto per la gestione degli aspetti sanitari è scaduto il 30 novembre 2019. Da lì in poi ci sono state una gara deserta e reiterati affidi diretti che sono scaduti il 30 giugno 2021. Poi il Comune ha affidato il servizio a una agenzia interinale che ha individuato un veterinario che si è dimesso dopo pochi giorni di servizio. La salute degli animali è oggi affidata a personale volenteroso, ma non competente dal punto di vista veterinario e a veterinari esterni che non possono avere nessun reale controllo sulla situazione interna alla struttura. Questa è la pessima situazione del benessere animale in una città che l'amministrazione continua a declamare come capitale Green e dei diritti. L’interrogazione interpella il Ministro della Salute per sapere cosa intende fare per bloccare l'epidemia e vigilare su una situazione di contagiosità che il Comune di Parma non riesce a risolvere". Così Laura Cavandoli, deputata e consigliere comunale parmigiana della Lega. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Canile senza veterinario in piena epidemia di Parvovirosi"

ParmaToday è in caricamento