rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
ParmaToday

associazioni animaliste di parma (meta parma e avi parma) solidali con novak djokovic.

Meta Parma e Avi Parma si dissociano dalle prese di posizione di alcuni quotidiani italiani e di vari articoli che hanno criticato e offeso il professionista campione mondiale di tennis (e di vita, aggiungono le associazioni).

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Associazioni animaliste di Parma (Meta Parma e Avi Parma) solidali con Novak Djokovic. Meta Parma e Avi Parma si dissociano dalle prese di posizione di alcuni quotidiani italiani e di vari articoli che hanno criticato e offeso il professionista campione mondiale di tennis (e di vita, aggiungono le associazioni). Ricordando al mondo italiano che Djokovic nel 2020 donò un milione di euro all'Italia per l'acquisto di respiratori, ricordiamo inoltre a tutti che Djokovic è un uomo libero, vegano, grande professionista e siamo solidali con il suo diritto di libera scelta (diritto inviolabile di tutti tra l'altro). Ci discostiamo inoltre da ogni offesa e discriminazione verso i "no vax", anzi dichiariamo di essere fieri di far parte di questa categoria di persone che ha detto NO a vaccini sperimentati sugli animali. Non tutta la scienza sperimenta sugli animali, e non tutta la scienza è a favore di questi vaccini! Quindi chi è contrario a questi vaccini non è contrario alla scienza, esattamente come non lo è chi è contrario alla sperimentazione sugli animali. Siamo semplicemente contrari a quella parte di scienza senza coscienza, senza etica, che sperimenta sugli animali. Siamo contrari perchè dalla sofferenza degli animali non si può trarre nessun beneficio per l'umanità... dal male non si può ricavare il bene! Infatti la sperimentazione sugli animali prevede la successiva sperimentazione sugli umani, e senza la sperimentazione sugli animali non esisterebbe neanche quella sugli umani. La sperimentazione sugli animali è un metodo antico e non-scientifico, mentre le straordinarie nuove conquiste della scienza (nella genetica, nella biologia, nell’informatica, nella chimica, ecc) permetterebbero una ricerca ben più aggiornata e avanzata, senza bisogno di sperimentare nè sugli animali nè sugli umani. Sia il rispetto dei diritti degli animali, sia il rispetto dei diritti umani, sia il progresso scientifico, vanno nella stessa direzione: lo stop definitivo ai test sugli animali in quanto non predittivi per la nostra specie, sostituendoli con la ricerca in vitro su cellule e tessuti umani. Ricordando che nei laboratori dell'università di Parma sono ancora rinchiusi dei poveri macachi, e che nel centro sperimentale Aptuit di Verona sono rinchiusi cuccioli di beagle, dichiariamo la nostra contrarietà a questi vaccini sperimentati prima sugli animali e poi sugli umani, e ci auguriamo che l'informazione su questo argomento aumenti sempre più fino ad arrivare a una scienza etica per tutti. La stessa etica che dovrebbe muovere le redini del mondo anche nei rapporti umani, ricordandoci che siamo tutto figli dello stesso cielo. Ringraziamo con tutto il cuore Novak Djokovic per l'aiuto che ha dato all'Italia, e dichiariamo la nostra solidarietà e la nostra stima al grande campione di sport e di vita. Comunque vada, per noi ha già vinto. Ruggiero Katia, referente Meta Parma e Avi Parma

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

associazioni animaliste di parma (meta parma e avi parma) solidali con novak djokovic.

ParmaToday è in caricamento