32 studenti dell’Università di Parma premiati dalla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus

Consegnate le borse di studio riservate agli studenti in condizioni di svantaggio. Contributo complessivo di 55mila euro

Sono state consegnate questa mattina, mercoledì 10 aprile, nella sede dell’Università di Parma, le borse di studio bandite dalla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus per gli studenti dell’Ateneo. Le borse di studio erano riservate a studenti regolarmente iscritti all’Ateneo in condizioni di svantaggio fisico, psichico, sociale o familiare o in difficoltà economica.

Sono state assegnate 32 borse per un contributo complessivo di 55mila euro: 1 borsa da 2.600 euro, 5 borse da 2.200 euro, 8 borse da 1.800 euro e 18 borse da da 1.500 euro.

Nel complesso 249 le domande pervenute: 110 gli studenti esclusi per mancanza di requisiti, 139 gli studenti idonei, 32 i premiati.

La commissione di valutazione era composta da Sara Rainieri, Pro Rettrice alla Didattica e Servizi agli studenti dell’Università di Parma, Roberto Cereda, Consigliere di Amministrazione della Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus, e Daniela Barantani, Responsabile della U.O. Contributi, Diritto allo studio e benessere studentesco dell’Università di Parma.

Le borse di studio sono state consegnate dal Pro Rettore Vicario dell’Università di Parma Paolo Martelli e dal Consigliere di Amministrazionedella Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus, Roberto Cereda. Alla consegna hanno partecipato anche gli altri membri della commissione che ha assegnato i premi.

A conclusione del suo intervento il Consigliere della Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus ha affermato: «Ci rende particolarmente orgogliosi avere la possibilità di accompagnare al successo formativo studenti in difficoltà. Questa iniziativa non vuol essere solo una forte testimonianza di attenzione, di vicinanza e di sensibilità sociale ma rappresenta un vero e proprio atto di giustizia sostanziale che da un lato favorisce il diritto allo studio a giovani in condizioni economiche e familiari svantaggiate e dall’altro realizza un vero e proprio investimento a favore dell’intera società. Questo è il senso con il quale intendiamo declinare il concetto di responsabilità sociale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal Pro Rettore Vicario Paolo Martelli un profondo ringraziamento alla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus per la sua munificenza e per la sua attenzione agli studenti dell’Ateneo: «Questo della Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus è un gesto speciale, tra l’altro non episodico ma ripetuto negli anni, per il quale, a nome dell’Università di Parma, non posso che ringraziare davvero di cuore. È un gesto di attenzione – ha commentato -verso chi si trova in condizioni svantaggiate, a garanzia del diritto allo studio e, al tempo stesso, espressione di un forte impegno sociale, nel senso più pieno e più bello del termine. Ringrazio anche a nome di tutti questi ragazzi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento