menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino anti-Covid, Bonaccini: "A gennaio il personale sanitario, entro marzo tutti i cittadini"

Il presidente della Regione: "Inizieremo con il personale sanitario, socioassistenziale e i degenti delle residenze per anziani"

Vaccino contro il Covid-19. Il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini commenta la decisione dell'esecutivo di anticipare la compagna di somministrazione. "E’ positivo che il Governo voglia accelerare l'avvio della campagna nazionale di somministrazione del vaccino anti-Covid, partendo ai primi di gennaio, come ha comunicato ieri alla Regioni. L’Emilia-Romagna è pronta: inizieremo con il personale sanitario, socioassistenziale e i degenti delle residenze per anziani: in tutto, circa 200mila persone. Per questo, abbiamo già chiesto alle aziende sanitarie di raccogliere la disponibilità alla vaccinazione del personale, non ancora una adesione formale, ma necessaria per la definizione del numero di scorte necessarie. Poi, entro marzo, si proseguirà con il resto della popolazione, partendo dai più fragili. Vogliamo fare tutto quanto serva per uscire da questa pandemia. E farlo presto e bene".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Giorni della Merla con pioggia, vento e neve"

Attualità

Cane salvato da un metronotte al Campus

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma verso la zona gialla

  • Cronaca

    Vaccino: a Parma somministrate 18.431 dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento