rotate-mobile
Attualità

Accensione facoltativa impianti termici, scatta la proroga: fino al 2 maggio

Non bisogna superare la temperatura di 18°C+2°C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili e di 20°C +2°C di tolleranza per gli altri edifici

Una nuova ordinanza sindacale proroga fino al 2 maggio l’accensione facoltativa degli impianti termici di riscaldamento ai sensi dell’art.5 e in deroga all’art.4 del DPR n.74 del 16/04/2013, autorizzando il funzionamento degli impianti stessi per un limite massimo di 7 ore giornaliere e nella fascia oraria dalle ore 5.00 alle ore 23.00.

Invitando la cittadinanza a limitare l’accensione nelle ore più fredde si ricorda l’obbligo di legge di non superare la temperatura di 18°C+2°C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili e di 20°C +2°C di tolleranza per gli altri edifici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accensione facoltativa impianti termici, scatta la proroga: fino al 2 maggio

ParmaToday è in caricamento