rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità

Afghanistan: da Maps Spa 12mila euro all’Università di Parma per studentesse e studenti in fuga dal Paese

Donazione al Centro Accoglienza e Inclusione dell’Ateneo. Per la copertura di spese di alloggio e integrazione, a complemento delle borse e dei benefici di Er.Go

Da Maps Spa 12mila euro all’Università di Parma per l’accoglienza e il sostegno di studenti e studentesse in fuga dall’Afghanistan.

I fondi saranno gestiti dal Centro Accoglienza e Inclusione dell’Ateneo, che li impiegherà per la copertura delle spese di alloggio e integrazione dei e delle giovani, a complemento delle borse di studio e dei benefici erogati da Er.Go.

Già poco dopo la presa di Kabul da parte dei Talebani, Maps Spa (azienda d’ambito IT con sede a Parma) aveva contattato l’Università per contribuire al sostegno di studentesse e studenti profughi afgani. Di comune accordo si era deciso di attendere gli esiti del bando con cui la Regione ed Er.Go, insieme agli Atenei emiliano-romagnoli, mettevano a disposizione borse di studio in denaro e servizi a giovani in fuga dall’Afghanistan e accolti in Emilia-Romagna.

A selezione terminata, si è quindi concordato di destinare la donazione Maps a integrazione dei benefici Er.Go: soprattutto per le sistemazioni di studentesse e studenti arrivati con famiglie, che non è possibile ospitare in studentato.

“Fin dall’inizio l’Università di Parma ha aderito alla rete coordinata dalla Regione Emilia-Romagna per l’accoglienza di studentesse e studenti in fuga dall’Afghanistan. Questa di Maps, che ringraziamo moltissimo per la sua sensibilità e attenzione, è un’azione importante perché viene da un soggetto privato e si pone a integrazione di quella istituzionale”, commenta il Rettore Paolo Andrei, che sottolinea l’impegno dell’Ateneo “nel costruire, come in questo caso, un sistema territoriale ampio per il sostegno a rifugiati e rifugiate che vogliano proseguire nel loro impegno di studio. Un sistema proteso a coinvolgere soggetti diversi, pubblici e privati, per l’accoglienza. Tutto ciò è importante anche in vista dell'arrivo dei rifugiati e delle rifugiate provenienti dall’Ucraina, per i quali anche il nostro Ateneo sta organizzando specifiche azioni di accoglienza”.

“MAPS è entusiasta di impegnarsi attivamente destinando alcune risorse nel sostegno e nell’accoglienza degli studenti afghani. Il nostro contributo - spiega l’Amministratore delegato di Maps Spa Marco Ciscato - è finalizzato a “creare valore” nel territorio in cui l’azienda ha la sua sede principale; abbiamo scelto l’Università di Parma perché siamo certi che l’investimento nell’istruzione e nella cultura agevoli e promuova l’integrazione dei rifugiati che intendono continuare un percorso importante di studio e di vita iniziato nel proprio Paese”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afghanistan: da Maps Spa 12mila euro all’Università di Parma per studentesse e studenti in fuga dal Paese

ParmaToday è in caricamento