rotate-mobile
Attualità Borgo Val di Taro

Daffadà (Pd): "L'Agenzia delle Entrate di Borgotaro non deve chiudere

L'assessore Taruffi rassicura: prenderemo contatto con il Ministero e con l'Agenzia per scongiurare questa situazione e per andare incontro alle necessità di quel territorio anche se non si tratta di un servizio di competenza della Regione

Scongiurare la chiusura della sede decentrata dell'Agenzia delle Entrate di Borgotaro, in provincia di Parma.

A chiederlo, in un'interrogazione, è Matteo Daffadà (Pd) che ricorda come sia importante impedire la chiusura della sede dell'Agenzia delle Entrate e sollecita la Giunta a relazionarsi con la Direzione regionale dell'Agenzia delle Entrate della Regione Emilia-Romagna e con il Ministero dell'Economia e delle Finanze per ottenere questo risultato. "Tra i cittadini di una vasta parte dell'Appennino parmense c'è allarme, se confermato -spiega Daffadà- si tratterebbe di un serio danno per la vita di cittadini e imprese e ci sarebbe un aumento dei costi per le attività fiscali".

Netta la risposta dell'assessore Igor Taruffi per il quale "proprio insieme al consigliere Daffadà nei giorni scorsi abbiamo incontrato i sindaci dell'Appennino per spiegargli cosa stiamo facendo: l'ipotesi di chiusura dell'Agenzia delle Entrate di Borgotaro ci preoccupa e prenderemo contatto con il Ministero e con l'Agenzia delle Entrate per scongiurare questa situazione e per andare incontro alle necessità di quel territorio anche se non si tratta di un servizio di competenza della Regione".

Parole alla luce delle quali Daffadà si dice soddisfatto perché confermano l'impegno della Regione a sostegno della montagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daffadà (Pd): "L'Agenzia delle Entrate di Borgotaro non deve chiudere

ParmaToday è in caricamento