rotate-mobile
Attualità

Al via la prima missione progetto Betlemme Smart City

Al via la prima missione del progetto "Betlemme SMART City - Sistema di Monitoraggio Ambientale e Rinnovamento Tecnologico nella città di Betlemme"

Entra nella fase operativa, con la sua prima Missione, il progetto “Betlemme SMART City - Sistema di Monitoraggio Ambientale e Rinnovamento Tecnologico nella città di Betlemme”. Un'iniziativa, un importante progetto di cooperazione internazionale, che vede un'ampia rete di realtà istituzionali impegnata nel contribuire alla promozione di uno sviluppo urbano e territoriale sostenibile e resiliente nell’area di Betlemme (Palestina).  Obiettivo di questa sua prima missione è la presentazione del progetto Bethlehem Smart City presso il il BDF Bethlehem Development Foundation e la definizione di accordi di collaborazione in vista dell'avvio delle azioni specifiche sul tema del restauro e della conservazione dei beni architettonici previste dal progetto.  Per un'intera giornata i lavori si sono concentrati verso il Comune di Bethlehem, con l'illustrazione dettagliata del progetto Bethlehem Smart City al Sindaco di Betlemme Hanna Hanania, ai consiglieri comunali e ai funzionari interessati. Non è ovviamente mancato un sopralluogo ad uno degli edifici da riqualificare, dove sarà realizzato un suggestivo ed attrattivo Museo della città. Questa prima fase operativa ha previsto anche un incontro con Guglielmo Giordano, Direttore di AICS Gerusalemme, occasione per fare un punto sulla missione e per relazionare sullo stato di avanzamento dei lavori.

"Questa è una delle esperienze che dimostrano la forza delle amministrazioni locali" commenta l'Assessora con delega alla Cooperazione Internazionale Daria Jacopozzi "nell'azione di rigenerazione sia urbana che sociale. Dal locale al globale, siamo orgogliosi di essere al fianco di una città iconica come Bethlehem, simbolo di sofferenza e di speranza, di un mondo che cerca ancora la giustizia e quindi la pace, per supportare questo importante percorso di sviluppo".

I partner coinvolti nel progetto sono: Provincia di Pavia (ente capofila), Comune di Betlemme, Università degli Studi di Pavia, Città Metropolitana di Torino, Comune di Pavia, Comune di Parma, Comune di Padula, ANCI Lombardia, Parco nazionale del Cilento -Vallo di Diano – Alburni, Joint Services Council for Tourism Development in Bethlehem Governorate JSCTD, VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo ONG, SISTERR - Sistema Territoriale Pavese per la Cooperazione Internazionale, Comune di Bruino (in qualità di capofila del Co.Co.Pa. - Coordinamento Comuni per la Pace (Torino), Politecnico di Torino - Dipartimento Energia “Galileo Ferraris”, Bethlehem University, Fondazione LINKS, Ai Engineering S.r.l., Piacenti S.p.A

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la prima missione progetto Betlemme Smart City

ParmaToday è in caricamento