rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità

All’Università di Parma attività didattiche ed eventi sospesi fino al 15 marzo

A seguito del DPCM del 4 marzo 2020 con le misure per il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus

A seguito del DPCM emanato ieri dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, l'Università di Parma comunica la proroga della sospensione delle attività didattiche e degli eventi fino al 15 marzo.

Il decreto 4 marzo 2020, definendo le misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19, ha infatti confermato le misure precauzionali già comunicate in precedenza per alcune Regioni estendendo la sospensione delle attività didattiche fino al 15 marzo 2020 sull’intero territorio nazionale.

Le disposizioni relative all’organizzazione delle attività consentite in questo momento di emergenza (molte delle quali gestite con modalità telematiche) sono pubblicate, costantemente aggiornate, sul sito web istituzionale dell’Ateneo (www.unipr.it), dove è stata creata una pagina (in evidenza) che riepiloga tutte le informazioni disponibili.

«L’augurio è che al più presto la nostra Università possa ritornare il luogo di incontro tra le persone che tutti desideriamo e conosciamo – ha scritto il Rettore Paolo Andrei a personale e studenti dell’Ateneo - ma sono convinto che anche questa prova, come tutte quelle che la vita ci riserva, possa costituire motivo di crescita per ciascuno di noi e per l’intera Comunità accademica di cui facciamo parte».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All’Università di Parma attività didattiche ed eventi sospesi fino al 15 marzo

ParmaToday è in caricamento