Martedì, 23 Luglio 2024
Attualità

All’Università di Parma convegno sulle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER)

Alle 9.30 al Centro Sant’Elisabetta “CER: come funziona, come si fa, chi partecipa. Un caso concreto”, giovedì 23 maggio

Giovedì 23 maggio dalle 9.30 alle 13 al Centro Sant’Elisabetta del Campus Scienze e Tecnologie dell’Università di Parma si terrà il convegno “CER: come funziona, come si fa, chi partecipa. Un caso concreto”, promosso da Legacoop Emilia Ovest, Ateneo e Centro Internazionale di Studi Cooperativi. Al centro del programma di interventi, le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER) spiegate nei dettagli strutturali, costitutivi, giuridici ed economici, con un focus di presentazione sulla CER Parma Nord, un caso concreto.

La forma giuridica cooperativa è attualmente la più utilizzata dalle comunità energetiche in Europa: una CER è di per sé molto prossima alla cooperativa.
Le caratteristiche distintive che caratterizzano la cooperazione sono presenti per natura nella comunità energetica dato che: non deve avere soggetti che possano controllarla; deve essere un soggetto libero e indipendente; non può avere il profitto come fine ultimo delle proprie attività; deve proporsi di realizzare benefici sociali economici e ambientali; ha un forte legame con il territorio.

L’incontro si aprirà con i saluti istituzionali del Prorettore Vicario Fabrizio Storti, del Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali Stefano Magagnoli, del Direttore del Centro Internazionale di Studi sulla Cooperazione Luca Di Nella, del Presidente di Legacoop Emilia Ovest Edwin Ferrari, e dell’Assessore alla Sostenibilità ambientale, energetica e alla mobilità del Comune di Parma Gianluca Borghi.

Sono quindi previsti gli interventi di Pier Paolo Bacchieri e Nicola Siliprandi di Legacoop Emilia Ovest (“Il funzionamento delle CER e i soggetti coinvolti”), di Giorgio Nanni, Responsabile Ambiente di Legacoop Nazionale (“CER in forma cooperativa”), di Loredana Leonoro, di Iren Smart Solutions e Antonio Pionetti, Presidente di Stalla sociale S. Martino (“Il caso Parma Nord”), di Luigi D’Amico di Coopfond (“La piattaforma Respira per la nascita di nuove CER”) e di Giuliano Mattace e Luca Fornaciari dell’Università di Parma (“Rilevanza giuridica ed economica delle CER”).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All’Università di Parma convegno sulle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER)
ParmaToday è in caricamento