Anziana violentata a Salsomaggiore, la solidarietà dello Spi Cgil

Un gravissimo episodio che impone una riflessione sulla violenza di genere e le fragilità della popolazione anziana

"In queste ore - si legge in una nota dello Spi Cgil di Parma - abbiamo appreso con sgomento e rabbia della gravissima aggressione avvenuta a Salsomaggiore Terme ai danni di una donna di 87 anni. Davanti ad un episodio così barbaro non possiamo, come sindacato dei pensionati e come cittadini e cittadine, rimanere in silenzio. Quello che doveva essere l’ennesimo furto in appartamento (reato che non sottovalutiamo assolutamente, tanto più che vede ancora una volta gli anziani presi particolarmente di mira), si è trasformato in una vile aggressione sessuale ai danni di una donna di quasi 90 anni, che si è difesa come ha potuto, tanto da richiamare l’attenzione di un vicino per farsi soccorrere. Ringraziamo i carabinieri della compagnia di Salsomaggiore per aver prontamente rintracciato e fermato il 17enne accusato ora di violenza sessuale e tentata rapina aggravata, ma vorremmo aprire una riflessione più profonda sull’accaduto, partendo da un dato di fatto: indipendentemente dall’età della vittima, si tratta dell’ennesimo episodio di violenza di genere. L’ennesima brutale dimostrazione di disprezzo per la vita e la dignità di una persona, compiuta da un uomo, nei confronti di una donna. Il fatto che l’aggressione sia avvenuta ai danni di una persona di quasi 90 anni è senza dubbio un’aggravante che ci impone attenzione alla difesa delle persone più fragili. Non ci prestiamo invece ad eventuali polemiche relative alla nazionalità dell’accusato: proprio in questi giorni le cronache ci hanno raccontato ampie pagine di barbarie che non conoscono confine e colore della pelle e che semmai devono suggerire uno sguardo più attento a quanto accade nel mondo giovanile e un impegno profondo nella trasmissione di valori fondanti una comunità. In conclusione, lo Spi Cgil di Parma, di Fidenza, di Salsomaggiore, unitamente a tutta la Cgil, non può che esprimere la più totale solidarietà e vicinanza all! a vittima che dovrà affrontare una dolorosa e sofferta ripresa, e alla famiglia che le è accanto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Le contraddizioni del decreto: zona arancione con più limitazioni della zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento