rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Attualità

Aperto l’anno accademico del corso in “Medicine and Surgery” dell’Università di Parma

Cerimonia nella Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni di Piacenza

Apertura ufficiale questa mattina, nella Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni di Piacenza, per l’anno accademico 2022-2023 del Corso di laurea magistrale a ciclo unico in “Medicine and Surgery” dell’Università di Parma, attivato lo scorso anno con la collaborazione dell'Ausl e del Comune di Piacenza e con il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

Un corso interamente erogato in lingua inglese, pensato con una spiccata vocazione internazionale e caratterizzato da tanti studenti e studentesse provenienti dall’estero: dal Belgio al Canada, dal Giappone alla Grecia, dall’Iran a Israele, al Libano, al Pakistan, alla Svizzera, alla Turchia, oltre naturalmente all’Italia. “Medicine and Surgery” è nato da un lato per rafforzare ulteriormente l’offerta formativa dell’Università di Parma in ambito medico-chirurgico e dall’altro per potenziare il settore sul territorio regionale e in particolare piacentino.

Del valore del corso e della sua importanza non solo locale ha parlato nel suo intervento il Rettore Paolo Andrei, che al termine ha simbolicamente consegnato un camice a una studentessa e a uno studente.

«Per me si tratta dell’ultimo inizio di anno accademico da Rettore dell’Università di Parma, e devo confessare che essere qui è insieme una grande emozione e un grande orgoglio. Sono molto fiero che, con un ottimo lavoro di squadra, si sia arrivati all’attivazione di questo corso: un progetto strutturato sulle riconosciute qualità del sistema universitario e del sistema sanitario dell’Emilia-Romagna e che sa guardare con lungimiranza al futuro», ha spiegato il Rettore, che dopo un riferimento di contesto ai «tempi difficili che stiamo vivendo» (tra pandemia e guerre) ha sottolineato i punti di forza del corso (dalla qualità dell’iter formativo alla dimensione internazionale e alla possibilità di avvalersi in esclusiva del sistema ospedaliero di Piacenza) e ringraziato i partner «che con noi ci hanno creduto fin da subito comprendendone l’importanza strategica come motore di sviluppo e competitività per tutto il territorio». Infine alcune parole rivolte alle studentesse e agli studenti: «A tutte e tutti voglio dire: l’Università di Parma è con voi, vi è accanto, ed è pronta a dare valore insieme a voi a questi anni, perché siano anni di crescita per voi e per le vostre vite».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperto l’anno accademico del corso in “Medicine and Surgery” dell’Università di Parma

ParmaToday è in caricamento