"Appalti FS: a rischio assistenza viaggiatori con disabilità e a ridotta mobilità nelle stazioni ferroviarie"

A lanciare l'allarme FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, SLM FAST Emilia Romagna

"Ancora una volta ci troviamo a denunciare -si legge in una nota delle segreterie FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, SLM FAST  Emilia Romagna- gli effetti distorsivi e dannosi dello “spezzatino” di appalti nell'ambito di Gruppo Ferrovie dello Stato, lanciando oggi l'allarme per il servizio fondamentale e indispensabile di assistenza in stazione dei viaggiatori con disabilità e a ridotta mobilità, offerto da RFI spa - attraverso l'appalto “RFI PRM” - secondo le condizioni previste dal Regolamento CE 1371/2007 sui diritti e gli obblighi dei passeggeri del trasporto ferroviario. 
 
Dal 1° luglio ci risulta sia previsto il cambio appalto che vedrà da parte dell'azienda subentrante – della quale a soli 15 giorni di distanza, vista la mancata comunicazione dal consorzio CNCP, non conosciamo ancora il nome -  l'esercizio esclusivo di tale servizio, non in  sinergia, pare, con altre attività ferroviarie. Una simile organizzazione temiamo possa pregiudicare  la sostenibilità operativa del servizio di assistenza a viaggiatori disabili e a ridotta mobilità in Emilia Romagna,  generando di fatto la perdita di decine di posti di lavoro, il ricorso ad un sistematico utilizzo di lavoratori somministrati e il mancato pieno rispetto  del CCNL della Mobilità/Attività Ferroviarie.
 
Ci rivolgiamo alla committente RFI, al Prefetto di Bologna e alla Regione Emilia Romagna  chiedendo garanzie sul servizio di assistenza dei viaggiatori con disabilità e a ridotta mobilità  in EmiliaRomagna, sulla sua sostenibilità economica, operativa ed organizzativa per le aziende in appalto che vi devono operare, a tutela dei lavoratori e dei posti di lavoro, nel pieno rispetto del CCNL della Mobilità/Attività Ferroviarie.
Ribadiamo al Gruppo FS la necessità di un intervento serio e responsabile negli appalti ferroviari, per porre fine a questa degenerazione di sistema, a tutela del mantenimento dei livelli occupazionali ed a garanzia della qualità del servizio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

  • Coronavirus, Venturi choc: "Non si può chiudere un intero paese quando non ce n'è alcun bisogno"

  • Emergenza Covid-19, 100 carabinieri contagiati: un militare di Noceto è deceduto

Torna su
ParmaToday è in caricamento