Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Appello per la donazione di sangue: sabato 24 luglio aperto il Centro trasfusionale del Maggiore

Tutte le informazioni

La necessità di sangue non va in vacanza ed è quindi forte l’appello che arriva da Avis e Fidas nonché dall’Azienda Usl di Parma e dal Centro Immunotrasfusionale dell’Ospedale Maggiore per donare sangue, soprattutto in estate.

“Dall’inizio della pandemia, a seguito della ripresa di tutte le attività mediche e chirurgiche e dalla consueta diminuzione della raccolta conseguente alla stagione estiva, siamo in sofferenza con le scorte di sangue”, dichiara Maurizio Soli direttore di Immunoematologia e Medicina trasfusionale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. “La situazione è condivisa a livello regionale e nazionale – ribadisce – ma affinché la situazione non si trasformi in una grave emergenza, abbiamo bisogno del sostegno di tutti i Donatori. A nome delle Aziende sanitarie e delle associazioni Avis e Fidas invitiamo quindi i Donatori di sangue intero idonei a rendersi disponibili”.

Le donazioni vengono sempre eseguite su prenotazione e i donatori volontari sono quindi invitati a contattare le associazioni di riferimento (AVIS e FIDAS) per prendere appuntamento. I donatori non associati possono invece contattare la Segreteria del Servizio Trasfusionale, presso l'Ospedale Maggiore, al mattino, al n° 0521 703194. Il Servizio ha previsto un’apertura straordinaria sabato 24/07/2021, e per i sabati di apertura programmata e per gli altri giorni feriali, è previsto un incremento degli appuntamenti nel corso della mattinata.

“Vista la carenza e necessità di sangue intero – precisa Soli - può essere che a Donatori, abitualmente convocati per la donazione di plasma, venga richiesto, se idonei, di donare sangue intero. Si tratta di una situazione contingente alle necessità attuali che, una volta superate, riprenderà regolarmente secondo i piani di incremento della raccolta del plasma già programmati a livello nazionale”.

In relazione al periodo il Servizio trasfusionale precisa che non sono richiesti e non vengono eseguiti test specifici per Covid 19, per i donatori dichiarati guariti non è necessario tampone molecolare negativo; si può donare dopo tre giorni, se asintomatici, dalla somministrazione di un qualsiasi vaccino utilizzato in Italia; in caso di sintomi post vaccinali, occorre attendere sette giorni dalla risoluzione dei sintomi stessi prima di effettuare la donazione del sangue.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appello per la donazione di sangue: sabato 24 luglio aperto il Centro trasfusionale del Maggiore

ParmaToday è in caricamento