Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Oasi e aree naturalistiche a Parma e provincia: un salto nel verde

In tanti approfittano delle belle giornate primaverili ed estive per recarsi, insieme alla famiglia o agli amici, presso i più bei luoghi naturalistici nella provincia di Parma. Abbiamo selezionato alcune delle aree più belle e frequentate

Un salto nella natura a pochi minuti dalla città o dai maggiori centri urbani: questo è quello che si può sperimentare andando a visitare le tante oasi ed aree naturalistiche presenti nel nostro territorio. In tanti, infatti, approfittano delle belle giornate primaverili ed estive per recarsi, insieme alla famiglia o agli amici, presso i più bei luoghi naturalistici nella provincia di Parma. Abbiamo selezionato alcune delle aree più belle e frequentate.

Riserva naturale di Torrile

"Torrile" è nata nel 1988 grazie al lavoro di alcuni attivisti della Sezione Lipu di Parma che ha gradualmente trasformato una distesa di campi coltivati a mais e barbabietole in una zona umida naturale che si integrasse con le adiacenti vasche dello zuccherificio Eridania e che potesse attirare ed ospitare i numerosi uccelli di passo che, grazie alla vicinanza del Po, transitavano ancora numerosi in zona.

Parco Regionale del Taro

Tra Fornovo e Pontetaro si snoda il Parco Regionale del Taro, che tutela oltre 20 km di fiume per un totale di 3200 ha di superficie, di cui circa 900 ha di preparco. In oltre 3000 ha di territorio sono custoditi numerosi valori dell'antico paesaggio fluviale, altrove ormai scomparsi o fortemente compromessi. Con la L.R. 11/88 è stata istituita l'area protetta che deve assolvere il compito di salvaguardare il complesso di ambienti creati dal divagare dell'acqua nell'ampio alveo ghiaioso.

Parco Nevicati

Il Parco era il giardino privato della Villa dei Pallavicino di Soragna che vi abitavano ed è intitolato al partigiano Fortunato Nevicati. Un parco tranquillo e vivibile con spazi recintati per animali come capre, un asino e le tartarughe, i coniglietti invece girano liberi. I cani possono entrare solo al guinzaglio. E' dotato di un piccolo bar e giochi per bambini, olte ad una pista per pattinaggio a rotelle. Al suo interno, Villa Soragna ospita un centro culturale, espositivo e la biblioteca comunale e il parco è spesso sede di numerosi eventi soprattutto durante il periodo estivo.

Oasi faunistica Monte Fuso

Ricca di flora e fauna, l'Oasi del Monte Fuso presenta tra gli alberi querce, castagni, ciliegi, noci, carpini, frassini, aceri e un grande tiglio. Tra gli arbusti noccioli, sorbi, maggiociondoli, rose canine e ginestre.  Nel Centro Turistico sono presenti oltre ottanta ungulati, tra cui cervi, daini e mufloni.  Con partenza dal Centro, dotato di area sosta camper e punto ristoro, si possono effettuare numerose escursioni lungo i sentieri circostanti.  Costeggiando il recinto lungo 2,5 km è possibile, con l'ausilio di una guida, addentrarsi in alcune zone organizzate per l'osservazione di flora, fauna e panorama.  Per le scuole si realizzano visite guidate nel Centro, in mezzo agli animali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oasi e aree naturalistiche a Parma e provincia: un salto nel verde

ParmaToday è in caricamento