menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asfaltate 14 strade provinciali in zone di pianura

Nel Sorbolese si è lavorato anche di notte, per limitare i problemi al traffico. Entro fine agosto saranno completate le pavimentazioni nelle ultime tre strade provinciali, anche grazie al bel tempo. Serpagli: ”Finalmente siamo riusciti a trovare le risorse, ma è solo l’inizio: le strade provinciali devono essere percorribili tutte in sicurezza"

Sono state ben 14 le strade provinciali della zona di Pianura interessate da lavori di pavimentazione in questo inizio d’estate. Per approfittare del bel tempo e completare i lavori di asfaltatura, limitando il più possibile i problemi al traffico, si è lavorato anche di notte. E’ il caso della SP.62R della Cisa in comune di Sorbolo, dove i lavori notturni sono stati eseguiti nella notte tra il 25 e il 26 luglio e nella notte tra il 26 e il 27 luglio.

Ecco le altre strade su cui sono stati eseguiti lavori di pavimentazione:
•       SP.357R di Fornovo tra Noceto e Medesano,
•       SP.359R di Salsomaggiore e Bardi nella zona di Salsomaggiore,
•       SP.92  San Nicomede in zona Salsomaggiore,
•       SP.588R dei Due Ponti da Fidenza a Busseto a tratti,
•       SP.9 di Golese tra Rivarolo e Vicomero,
•       SP.10 di Cremona a Ronco Campo Canneto,
•       SP.43 Trecasali-Torrile a Trecasali,
•       SP.34 Padana Orientale a Mezzani,
•       SP.96 Matteotti vicino al Ponte di San Siro,
•       SP.16 degli Argini a Basilicanova,
•       SP.18 del Pilastrello,
•       SP.45 di Montechiarugolo,
•       SP.95 della Resga in comune di Parma.

Entro fine agosto saranno ultimati anche i lavori sulle strade restanti: SP. 49 di Madregolo in zona di Collecchio, sulla SP. 120 del Parco del Taro nei comuni di Collecchio e Medesano e sulla SP. 11 di Busseto nella zona di Fontevivo tra Roncole e Busseto. Anche per Ferragosto si lavorerà.

“Sono stati mesi intensi, in cui abbiamo dato il massimo per rendere decenti le nostre strade della Bassa - afferma il Delegato alla Viabilità della Provincia di Parma Gianpaolo Serpagli -Abbiamo dato priorità alle strade ad alta percorrenza e alle principali direttrici. Lo sforzo fatto è stato particolarmente importante perché da diversi anni le pavimentazioni non venivano rifatte, per mancanza di risorse. Questa amministrazione ha contenuto tutte le spese all’osso e ha ottenuto importanti fondi regionali. Siamo coscienti che questo deve essere solo l'inizio e che nei prossimi anni bisogna continuare per questa via per rendere tutti i nostri 1400 km di strade percorribili nella massima sicurezza. Ringrazio gli amministratori dei comuni per aver condiviso con noi il piano delle pavimentazioni.“

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento