rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità

Assistere le persone con demenza, esperienze a confronto il 17 marzo a Monticelli Terme

Nella località termale il convegno “Demenza e qualità dell’assistenza”, con esperti provenienti da tutta Italia

Fornire un modello positivo di assistenza alle persone affette da demenza, ricercando il maggior benessere non solo del paziente, ma anche di chi se ne prende cura. È questo l’obiettivo del convegno che il prossimo 17 marzo all’Hotel delle Rose di  Monticelli Terme vedrà a confronto diversi professionisti, provenienti da tutta Italia. L’evento “Demenza e qualità dell’assistenza”, organizzato dall’Ausl di Parma insieme a Comune di Montechiarugolo, Unione Pedemontana Parmense, Pedemontana sociale e Coopselios e con il patrocinio della Società italiana di gerontologia e geriatria (Sigg) e dell’Associazione geriatri extraospedalieri (Age), si propone infatti di fornire agli addetti ai lavori esempi pratici e indicazioni che consentano ai caregiver di persone con demenza, siano essi i familiari o gli operatori di strutture, di prendere piena coscienza dell’importanza del proprio ruolo e prestare assistenza nel migliore modo possibile.

“Adeguata assistenza e cura alle persone affette da deterioramento cognitivo, in particolare se concomitano disturbi del comportamento – spiega Giovanni Gelmini, direttore del Distretto Sud-est dell’Ausl e medico geriatra -  hanno un inevitabile impatto sulla qualità di vita non solo del paziente ma anche dei caregiver. Con questo convegno – continua - vogliamo offrire, attraverso l'intervento dei vari esperti del settore, nozioni culturali e pratiche che evidenziano come ambiente, relazione interpersonale, terapie farmacologiche e non farmacologiche possano integrarsi in maniera efficace ed efficiente, unite ad un giusto supporto psicologico e ad una formazione mirata di chi si prende cura del paziente”.

Un incontro che acquista ulteriore importanza alla luce della recente attivazione di un Nucleo speciale Alzheimer nel distretto Sud-Est dell’Ausl, con il compito di gestire temporaneamente le situazioni cliniche ed assistenziali più complesse.

“Esprimo grande soddisfazione – commenta il sindaco del Comune di Montechiarugolo Daniele Friggeri -  per la co-organizzazione di un convegno di caratura nazionale nel nostro Comune, confermando l’attenzione del territorio e in particolare della frazione di Monticelli Terme al benessere e alla qualità di vita di tutti i cittadini, con particolare attenzione a coloro che si trovano in situazione di  fragilità e che si apprestano ad affrontare la terza età sostenuti dalle cure dei nostri sevizi. È importante rimarcare –continua Friggeri -  la collaborazione con i nostri servizi sanitari e gli operatori privati, che garantiscono la sinergia necessaria all’erogazione ottimale di servizi di qualità”.

“In Italia, circa 2 milioni di persone sono affette da disturbo cognitivo lieve o demenza e sono circa 3 milioni gli italiani che vivono e si prendono cura di loro. La Casa Residenza Al Parco dove si trova il nuovo Nucleo dedicato alle demenze – spiega  Alex Roncaglia, direttore di area di Coopselios che a Monticelli Terme gestisce la struttura - intende dare risposta sul territorio proprio a questo crescente fabbisogno la cui rilevanza socio-sanitaria a livello nazionale è estremamente impattante e importante. Tra i punti forti del Nucleo rileviamo la presa in carico globale della persona, la formazione continua degli operatori, la forte valenza sanitaria ed educativa e la forte sinergia con il territorio.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistere le persone con demenza, esperienze a confronto il 17 marzo a Monticelli Terme

ParmaToday è in caricamento