rotate-mobile
Attualità

Bollette del gas, l'Iva torna al 22%: aumento di 250 euro per ogni famiglia parmigiana

Se il governo non rinnoverà lo sconto dell'Iva scaduto il 31 dicembre, "sarà la Caporetto per le famiglie"

Secondo quanto comunicato dall'autorità di regolazione per energia, reti e ambiente la bolletta del gas di dicembre 2023 è scesa del 6,7% rispetto al mese precedente per la famiglia tipo in tutela. Il calo è determinato interamente dalla diminuzione della spesa per l'acquisto del gas naturale.

A partire dal gennaio del 2024 però l'Iva torna al 22%, rispetto al 5% dell 2023. Il rincaro si mangerà parte del risparmio dovuto alla riduzione di prezzo dell'energia. Se il governo non rinnoverà lo sconto dell'Iva scaduto il 31 dicembre, "sarà la Caporetto per le famiglie", dicono le associazioni dei consumatori. 

"Nel 2023 la spesa per le forniture energetiche sul mercato tutelato ha raggiunto quota 2.197 euro a famiglia: 889,60 euro per la luce, 1.307 euro per il gas - ha spiegato il presidente dell'associazione Assoutenti, Furio Truzzi -. Dal mese di gennaio, tuttavia, i consumatori andranno incontro a una nuova 'stangata' sul gas: termina infatti lo sconto sull'Iva in bolletta, con l'imposta che passa dal 5% fino al 22%: questo equivale, considerate le tariffe del gas di dicembre, a una spesa aggiuntiva da circa +250 euro annui a nucleo solo a titolo di Iva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette del gas, l'Iva torna al 22%: aumento di 250 euro per ogni famiglia parmigiana

ParmaToday è in caricamento