rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Bonaccini: "Terza dose inevitabile per tutti o quasi"

Il presidente della Regione: "Il vaccino non basta per uccidere il virus, che continua a circolare, ma protegge le persone: continuando con le vaccinazioni vorremmo evitare di tornare a chiudere le attività"

Il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha parlato della terza dose del vaccino alla trasmissione Agorà di Raitre: "Dobbiamo proseguire con le vaccinazioni, dobbiamo cercare di fare quello che serve perchè il vaccino non basta per uccidere il virus". 

"Guardate dove ci sono pochi vaccinati come la Russia quale è la situazione: disastrosa. Noi abbiamo bisogno di continuare a vaccinare: io credo che la terza dose, per tutti o quasi, diventerà probabilmente inevitabile. Oggi in Emilia-Romagna arriviamo al 90% di vaccinati con una dose, siamo già all’86% con doppia dose quindi entro poche settimane, vista la distanza tra la prima e la seconda, supereremo il 90%. Dobbiamo proseguire così nel Paese dobbiamo cercare di fare quello che serve perchè il vaccino non basta per uccidere il virus che continua a circolare però protegge le persone e proteggendo le persone vorremmo evitare di tornare a chiudere quelle attività, soprattutto quelle che aggregano le persone, che hanno sofferto tantissimo e che, quindi, hanno pagato un prezzo alto". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonaccini: "Terza dose inevitabile per tutti o quasi"

ParmaToday è in caricamento