menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonus vacanze, una beffa per tanti parmensi. "Prezzi 'ritoccati' dagli alberghi

L’U.Di.Con. Emilia-Romagna anche a Parma, sta ricevendo svariate segnalazioni da parte di cittadini che vogliono usufruire dell’agevolazione nelle strutture ricettive, molte delle quali in Riviera romagnola

Andare in vacanza col bonus vacanze introdotto dal Governo? Un salasso. Se ne sta rendendo conto l’U.Di.Con. Emilia-Romagna che proprio in questi giorni, anche a Parma, sta ricevendo svariate segnalazioni da parte di cittadini che vogliono usufruire dell’agevolazione nelle strutture ricettive, molte delle quali in Riviera romagnola. Si tratta di una vera e propria ingiustizia perpetrata alla luce del sole che, di fatto, sta trasformando le vacanze di molte persone in una stangata. Più di un consumatore che ci ha contattato, infatti, ha lamentato un improvviso e repentino aumento del prezzo della prenotazione, una volta che l’esercente ha scoperto dell’utilizzo del bonus. 

Il copione è sempre lo stesso: il cliente chiama, si accorda per le date di villeggiatura e dopo il primo preventivo, alla richiesta se la struttura accetta il bonus vacanze, il prezzo spesso aumenta in maniera proporzionale. Le giustificazioni date ai cittadini dagli alberghi sono risibili: se è vero che non tutte le strutture hanno aderito al bonus vacanze, quelle che lo hanno fatto non possono permettersi questo comportamento.

Pur riconoscendo le difficoltà del settore turistico, come U.di.Con. Emilia-Romagna riteniamo che sia inaccettabile e un vero e proprio furto approfittare in questa maniera dei turisti che utilizzano il bonus.  La misura è stata pensata dal Governo per permettere a coloro che sono in difficoltà di potersi godere qualche giorno di vacanza e allo stesso tempo favorire il turismo e tutto l’indotto. 

Questa problematica va ad aggiungersi ad altre che stanno emergendo in questa fase nel settore. Secondo gli ultimi dati, infatti, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, una vacanza costerà fino al 20% in più per le tasche degli italiani.

“Riteniamo veramente paradossale quello che sta accadendo - afferma il presidente di U.Di.Con. Emilia-Romagna, Vincenzo Paldino -. Un bonus per i consumatori che troppo spesso diventa appannaggio delle strutture ricettive. Chiediamo a tutti i cittadini di segnalarci questo vero e proprio furto e ci riserviamo di effettuare un esposto agli organi competenti segnalando in modo puntuale gli operatori turistici che assumono tale prassi illegale”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 2 morti e 70 nuovi casi

  • Cronaca

    Parma resta in zona arancione

  • Sport

    Vigilia contro la Samp, D'Aversa: “Abbiamo ancora qualche infortunio”

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento