Attualità

Borgotaro: operativo il nuovo punto di pre-triage

Proseguono i lavori per il nuovo comparto operatorio

A Borgotaro avanzano i lavori di miglioramento dell’Ospedale. Dopo la consegna, lo scorso aprile, dei locali dell’Endoscopia, al “Santa Maria” è attivo da oltre un mese un nuovo cantiere, che porterà alla realizzazione di un rinnovato comparto operatorio al secondo piano. La zona interessata è quella dei vecchi ambulatori endoscopici che, insieme ad una delle tre sale attualmente in funzione, verrà trasformata in una sala operatoria all’avanguardia, certificata “Iso-5”, con funzionalità e standard igienico-sanitari improntati alla massima efficienza e capaci di garantire maggiori parametri di sicurezza, sia per i pazienti che per  gli operatori. Inoltre, nella stessa area verrà realizzata l’osservazione post-operatoria con due posti letto, che consentirà al personale sanitario di poter gestire in sicurezza anche i pazienti chirurgici più complessi.

Oltre ai lavori dell’area chirurgica, al Punto di primo intervento dell’ospedale valtarese è stato allestito nei giorni scorsi un locale di pre-triage. Si tratta di una struttura realizzata con moduli prefabbricati contigui alla camera calda, che svolgerà la fondamentale funzione di “filtro”dei cittadini che accedono alla struttura per urgenze sanitarie: al suo interno infatti, i pazienti verranno accolti dal personale infermieristico, che accerterà la presenza di eventuali sintomi riconducibili al covid-19 o di contatti avuti con persone positive al coronavirus. Attraverso questa attività, in precedenza svolta all’interno di una tenda allestita dalla Protezione Civile, la struttura ospedaliera potrà contare su una nuova efficace postazione, capace di limitare al massimo la circolazione del coronavirus nei luoghi di cura.

“I lavori al comparto operatorio – spiega Giuseppina Frattini, direttrice del Presidio ospedaliero dell’Ausl di Parma – proseguono a pieno ritmo. Entro la fine dell’estate gli specialisti del Santa Maria avranno a disposizione questi nuovi locali, che con la realizzazione di due posti per l’osservazione post-operatoria, consentiranno la gestione anche delle situazioni più delicate. Ritengo importante precisare che, durante l’intera durata del cantiere, l’attività chirurgica nelle altre due sale operatorie non subirà sospensioni o ritardi. Oltre all’area chirurgica – ha proseguito Frattini –la realizzazione dei locali di pre-triage al Punto di primo intervento ospedaliero rappresenta un ulteriore potenziamento, che consente ai nostri professionisti – ha concluso – di garantire l’assistenza nella massima sicurezza possibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgotaro: operativo il nuovo punto di pre-triage

ParmaToday è in caricamento