Bormioli Pharma insieme a Seirs Croce Gialla di Parma per l’acquisto di un mezzo di polisoccorso

Verrà utilizzato per soccorrere pazienti con patologie respiratorie, Covid-19, neurologiche o neuro-degenerative e pediatriche

Bormioli Pharma, azienda leader internazionale nella produzione di packaging ad uso farmaceutico, conferma la propria attenzione al territorio di Parma, dove ha la sua sede centrale, con una nuova iniziativa di supporto alla comunità locale.

L’azienda contribuirà infatti all’acquisto di un veicolo di emergenza polisoccorso (denominato NEF) per la risposta rapida alle emergenze a beneficio di SEIRS Croce Gialla di Parma con un’importante donazione.

Questo veicolo di emergenza prende riferimento da esperienze operative già sperimentate in Germania, Austria, Svezia e Belgio.

Il veicolo polisoccorso NEF, che sarà in grado di fornire soccorso a più persone contemporaneamente, sarà utilizzato dall’associazione per fornire soccorso e assistenza sul territorio a diverse categorie di persone. Tra questi, pazienti con patologie respiratorie – inclusi quelli affetti da Covid-19 - neurologiche o neuro-degenerative e pediatriche, incrementando così la capacità di risposta sul territorio di fronte a ogni tipo di emergenza.

Tra le dotazioni del mezzo figurano set per l’intubazione e il soccorso respiratorio, per le emergenze pediatriche, per il trattamento di soggetti ustionati e per l’immobilizzazione del rachide sia per pazienti adulti che pediatrici.

La donazione rientra nell’ambito di una partnership tra Bormioli Pharma e l’associazione, che vedrà SEIRS Croce Gialla coinvolta in attività di formazione dei dipendenti Bormioli Pharma (primo soccorso, utilizzo del defibrillatore) per i prossimi cinque anni.

Bormioli Pharma ha sede a Parma e un impianto di produzione di packaging farmaceutico in plastica a Castelguelfo. In quanto partner della filiera farmaceutica a livello globale, l’azienda ha tra i suoi primi obiettivi la salute delle persone, che promuove sia attraverso la propria attività produttiva quotidiana, sia attraverso iniziative di supporto a chi opera in prima linea. Ha prodotto nel 2019 circa 6,5 miliardi di pezzi in plastica e vetro, con un fatturato di circa 250 milioni di euro, e conta otto stabilimenti in Italia, Francia e Germania con più di 1.200 dipendenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento