rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Borsa di studio dell’Associazione Italiana per la Ricerca Internazionale a una laureanda in Chimica Industriale dell'Università di Parma

La tesi di laurea magistrale di Katia Galli premiata dalla Ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa alla Giornata AIRI 2021

La studentessa Katia Galli dell’Università di Parma, che a breve discuterà la tesi magistrale in Chimica Industriale “Formulazione di un prodotto detergente con tensioattivi alternativi al sodio lauril etere solfato (SLES)”, ha vinto una delle 5 borse di studio promosse dall’Associazione Italiana per la Ricerca Internazionale-AIRI intitolate a Renato Ugo, Presidente dell’Associazione dal 1983 al 2019.

Il premio è stato consegnato a Katia Galli e agli altri vincitori dalla Ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa nel corso di una cerimonia che si è svolta durante la Giornata AIRI per l’Innovazione Industriale 2021, nei giorni scorsi a Roma. La tesi è stata svolta in collaborazione con l’azienda Jacklon s.a.s. di Concorezzo (MB) e ha avuto come relatore interno Roberta Pinalli, docente di Chimica Industriale al Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale.

Complessivamente, AIRI ha ricevuto 170 proposte da parte di studenti che avevano in programma o in corso di svolgimento una tesi di laurea sperimentale indirizzata alla ricerca industriale in chimica e chimica industriale, scienze dei materiali, biotecnologie industriali, chimica e tecnologia farmaceutiche, chimica fine e delle specialità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borsa di studio dell’Associazione Italiana per la Ricerca Internazionale a una laureanda in Chimica Industriale dell'Università di Parma

ParmaToday è in caricamento