Camorra: Raffaele Cutolo resta in carcere al 41 bis a Parma

Il tribunale di Sorveglianza di Bologna ha respinto il ricorso della difesa

Il tribunale di Sorveglianza di Bologna ha respinto il ricorso della difesa del boss Raffaele Cutolo per il rinvio dell'esecuzione della pena, con detenzione domiciliare, per motivi di salute. Cutolo, 78 anni, fondatore della Nuova Camorra Organizzata, resterà dunque in carcere a Parma, in regime di 41bis. Il tribunale di Sorveglianza di Bologna ha deciso così dopo la pronuncia del 12 maggio scorso da parte del magistrato di sorveglianza di Reggio Emilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

Torna su
ParmaToday è in caricamento