rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità

Canile: al via la riqualificazione degli alloggi

Stanziati oltre 400 mila euro

Ad oggi il Polo dedicato agli animali d'affezione del Comune di Parma è inserito in una struttura costituita da unità centrale in cui risiedono gli uffici, l’infermeria, l’ambulatorio, la cucina e i 108 box cani. I box hanno anche destinazioni specifiche: 2 sono dedicati all'accudimento dei cuccioli, 13 sono ricoveri per cani che sono sottoposti a trattamenti sanitari, 10 box sono utilizzati  per isolamento e 12 dai cani pericolosi. 

In mattinata si è svolto un sopralluogo degli Assessori Nicoletta Paci, con delega al Benessere Animale e Michele Alinovi con delega alle Politiche di Pianificazione e Sviluppo del Territorio e delle Opere Pubbliche per illustrare e monitorare l'avvio dei recenti interventi all'interno del canile municipale. Insieme alla Consigliera Comunale Barbara Sartori, a Antonio Ferrari, Edoardo Conta ed Emanuele Fantuzzi tecnici incaricati del progetto e dell’esecuzione dei lavori, gli amministratori hanno spiegato che il primo intervento, già in atto, porterà alla realizzazione di 5 nuovi box dedicati ai cani sociopatici per un quadro economico di 70.000 e si concluderà a maggio, mentre un secondo lotto prevede un’importante riqualificazione e realizzerà 10 nuovi box infermeria e 10 box isolamento per un quadro economico di ulteriori 370.000 euro e verrà avviato nel mese di giugno per concludersi a fine anno.  


“Un intervento importante e atteso” ha commentato commenta Michele Alinovi “è partita la prima parte di lavori che realizzerà i primi 5 nuovi box per cani con difficoltà tra aprile e maggio. Da giugno verrà avviato un intervento che riqualificherà radicalmente il canile e che vedrà la conclusione entro la fine dell’anno. Questi lavori consentiranno la dislocazione progressiva dei cani nei nuovi box contando, nei prossimi anni, di proseguire in un percorso di ristrutturazione complessiva degli alloggi degli animali e di razionalizzazione dell’intero complesso”.  

L'intervento già partito da alcune settimane demolirà i 12 box “cani pericolosi” attualmente fatiscenti e non utilizzabili e realizzerà 5 nuovi box per ospitare i cani sociopatici. Dal mese di giugno si aprirà l’intervento più ampio, attualmente giunto alla fase di aggiudicazione, che proseguirà fino alla fine del 2022 per cambiare completamente l'assetto del canile.

I nuovi box saranno tutti realizzati con elementi prefabbricati plastici, con pareti isolanti ad alta resistenza termica e, per mitigare il calore dell’irraggiamento solare delle zone giorno, con finestre ad apertura a vasistas dall’esterno, che consentiranno anche l’ispezione del box da parte degli operatori, anche nelle ore notturne. 

“Il canile si appresta a cambiare volto. Dopo varie campagne che hanno promosso i giusti atteggiamenti da tenere con i nostri amici animali il Settore Benessere Animale” ha detto Nicoletta Paci “guarda a questo servizio comunale, che deve essere un luogo di passaggio di animali in cerca di una destinazione stabile e che offre loro già alti livelli qualitativi in attesa delle adozioni. Dopo questi interventi, i cani saranno ospitati nella maniera più corretta”.   

All'interno dei nuovi box è prevista anche la predisposizione per lampade riscaldanti nella zona notte, di corpi illuminanti azionabili manualmente, allacci e nuove linee di impianto idrico sanitario. Intorno ai nuovi interventi verrà realizzata una nuova recinzione che delimiterà il perimetro dei box sanitari, dei box isolamento e dell’area di sgambamento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canile: al via la riqualificazione degli alloggi

ParmaToday è in caricamento