rotate-mobile
Attualità

Carburanti: taglio di 25 centesimi al litro fino a fine aprile

Approvato il nuovo decreto per contrastare l'aumento esponenziale dei prezzi delle ultime settimane

Il governo ha deciso il taglio di 25 centesimi al litro per le accise sui carburanti per contrastare il boom dei prezzi delle ultime settimane. Il nuovo decreto 'Taglia prezzi' è stato approvato all'unanimità dal Consiglio dei ministri. Il prezzo al consumo sarà quindi ridotto di 25 centesimi al litro. il taglio delle accise su benzina, gasolio e gpl doveva valere appena un mese, mentre in realtà si arriverà a fine aprile. Inizialmente, poi, lo 'sconto' doveva essere si soli 8.5 centesimi. 

Il decreto introduce una norma a favore dei pendolari prevedendo la possibilità che le imprese private cedano gratuitamente sino a 200 euro di buoni benzina o titoli analoghi destinati all'acquisto di carburanti senza che questi concorrano alla formazione del reddito.

Per il caro carburanti sono stati poi stanzianti 195 milioni a favore di agricoltura e pesca con un credito d'imposta pari al 20% della spesa sostenuta nel primo trimestre del 2022. Altri sostegni sono stati previsti per l'autotrasporto: stanziato un fondo da 3-400 milioni per aumentare lo sconto già in essere per questo settore sul gasolio, incrementare gli sconti sui pedaggi e rifinanziare "Marebonus" e "Ferrobonus". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carburanti: taglio di 25 centesimi al litro fino a fine aprile

ParmaToday è in caricamento