menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carcere di Via Burla: il nuovo padiglione aprirà entro due settimane

I sindacati: "Non sarà un pranzo di gala"

Il nuovo padiglione dell'istituto penitenziario di via Burla - destinato ad ospitare altri 200 detenuti - aprirà a breve, già nelle prossime due settimane. Lo ha annunciato il ministro Bonafede.

"La popolazione carceraria che affollerà l'istituto ducale aumenterà quindi di un terzo - si legge in una nota di Fp Cgil, Fns Cisl e Uspp. Lo avevamo denunciato in tempi non sospetti - si leffe Abbiamo interessato gli enti locali, perchè il tema non concerne solo il perimetro del penitenziario, ma varca i confini del territorio comunale, sino a raggiungere gli estremi lembi della provincia. 

Quindi il padiglione si apre. Si apre con mille interrogativi: quali e quante risorse economiche saranno destinate alla struttura? Con quali risorse umane si affronterà questo cammino? Sarà sufficiente il personale della sicurezza, dell'area pedagogica e delle altre aree a fronteggiare (è il caso di dire) questa nuova difficile situazione? Abbiamo raccontato nei mesi scorsi di criticità nell'istituto per il personale. Non osiamo immaginare quale futuro si prospetti. Non osiamo immaginare il carico di lavoro che si dovrà affrontare e i problemi relativi alla sicurezza. Quale organizzazione del lavoro e quali orari sono previsti per il personale? Per tutto questo avevamo interrotto le relazioni sindacali con l'amministrazione, sorda ai nostri appelli.
 
In più, in un momento storico come questo, anche il personale della sanità subirà un impatto forte di fronte a questa apertura. Un nuovo reparto non si apre semplicemente ospitando gente al suo interno. L'apertura abbisogna di risorse materiali ed umane. Inoltre - purtroppo ci tocca essere ripetitivi - questa apertura non sarà a costo zero per il territorio. L'aumento della popolazione detenuta impatterà anche nel comune capoluogo ed in provincia. Interrogativi ad oggi privi di risposte. L'apertura del nuovo padiglione non sarà un pranzo di gala, a maggior ragione se si farà con i fichi secchi (intesi come risorse)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 2 morti e 70 nuovi casi

  • Cronaca

    Allerta meteo, monitoraggio fiume e corsi d'acqua

  • Cronaca

    Parma resta in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento