rotate-mobile
Attualità

"Caro energia: le aziende denunciano aumenti fino al 500 per cento"

Benedetta Fiorini, deputata della Lega e segretario della Commissione Attività produttive: "Alcuni settori hanno già fermato la produzione e molti imprenditori rischiano di chiudere per sempre le proprie attività"

 “Il caro energia ha caratteristiche strutturali, altro che emergenza congiunturale. Bisogna intervenire subito in modo deciso. I numeri dicono che l’Italia è il Paese che soffre di più in Europa sul prezzo medio giornaliero. Le aziende sono in grave sofferenza con rincari che variano dal 150 fino al 500 per cento rispetto alle bollette dello scorso anno. Alcuni settori hanno già fermato la produzione e molti imprenditori rischiano – tra crisi pandemica, caro materie prime ed energia – di chiudere per sempre le proprie attività. Questa emergenza tocca chiunque e tutte le filiere, un dramma per famiglie e imprese. Come Lega riteniamo necessario un intervento del governo già nei prossimi giorni. Siamo convinti che nessun partito si metterà di traverso per fronteggiare quella che rappresenta l’emergenza nazionale del 2022”.


Lo dice in una nota la deputata della Lega Benedetta Fiorini, segretario della Commissione Attività produttive.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Caro energia: le aziende denunciano aumenti fino al 500 per cento"

ParmaToday è in caricamento