rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità San Leonardo / Via Renato Brozzi

Case popolari: riqualificati dodici alloggi in via Brozzi

Nove appartamenti verranno assegnati a breve

Un'ulteriore risposta alle esigenze espresse dalla città per quanto riguarda le politiche abitative, un intervento di manutenzione sotto il profilo dell'efficientamento energetico necessario per permettere il ripristino e la messa a disposizione di alloggi destinati a edilizia
residenziale pubblica più moderni. Si tratta delle opere di riqualificazione dell’edificio di via Brozzi n.4 che hanno permesso di intervenire in modo sostanziale su di un immobile di proprietà comunale, gestito da Acer Parma, composto da dodici alloggi ora pienamente funzionali anche sotto il profilo del risparmio energetico.

La cerimonia ufficiale di taglio del nastro e di consegna alla cittadinanza dei dodici appartamenti di via Brozzi n.4, dei quali nove saranno assegnati a breve, chiude così la fase degli interventi edilizi avviata alla fine del 2019 grazie ad un finanziamento ottenuto all'interno del programma regionale, opere che hanno comportato un costo complessivo di oltre 260 mila euro.

“Da bambino giocavo nei campetti qui vicino – ha esordito il sindaco Federico Pizzarotti - e ricordofin da allora le condizioni dell’edificio che inauguriamo oggi. Sono quindi molto soddisfatto della sua riqualificazione e contento per i cittadini che potranno abitarlo. Anche in questo caso il mio ringraziamento va a Acer, una realtà fondamentale per la nostra città, spesso non sufficientemente conosciuta per il suo prezioso operato e per la ricaduta positiva sul territorio e sulla cittadinanza”.

“Siamo estremamente orgogliosi di avere contribuito, con la progettazione e la realizzazione di questi ingenti lavori di ripristino, a riportare la piena dignità abitativa in un'altra fetta del patrimonio Erp che il Comune ci affida in gestione, prestando grande attenzione anche all'aspetto dei consumi energetici – ha commentato il presidente Acer Parma Bruno Mambriani – La necessità di avere abitazioni efficienti, soprattutto quando si parla di case popolari, non è mai stata avvertita in modo tanto pressante come in questo momento di forti rincari nei costi dell'energia e quindi nelle bollette. Gli interventi, corposi e sostanziali sia all'interno che all'esterno
dell'edificio, permettono così di assegnare questi spazi a gruppi famigliari che potranno vivere in alloggi nuovi e un pochino più “risparmiosi”, sotto questo profilo”.

"L'housing sociale – ha detto l’assessore alle Politiche di pianificazione e sviluppo del territorio e  elle opere pubbliche Michele Alinovi - è stato al centro delle politiche dell'amministrazione in questi anni. Nell’ultimo triennio sono stati 439 gli alloggi riqualificati e messi a disposizione e con i fondi del Pnrr prenderà avvio un intervento di riqualificazione molto importante a Villa Parma per realizzare non solo case ma anche un'idea di housing sociale innovativa che comprenda il portierato di comunità e un mix abitativo e transgenerazionale. Parma anche su questo aspetto credo stia facendo la sua parte"

“Dal 2012 abbiamo programmato investimenti con Acer Parma per circa 44 milioni di euro, tra nuove realizzazioni e le manutenzioni dei nostri 4.000 alloggi, perché riteniamo che le politiche abitative debbano essere tra le maggiori priorità dell’agenda politica – ha sottolineato l’assessora al Welfare Laura Rossi – L'intervento pubblico sulle politiche dell'abitare gioca ormai un ruolo
cardine nella rigenerazione urbana e la qualità abitativa: con interventi integrati di riconversione a maggiore efficienza energetica e rigenerazione sociale si riesce ad intervenire nel recupero del patrimonio abitativo pubblico non utilizzato o degradato. È proprio in questa direzione che si inquadrano anche gli oltre 18 milioni di finanziamenti destinati all’edilizia sociale recentemente
intercettati dal Comune di Parma con il PNRR”. 

I lavori di riqualificazione dell’edificio di via Brozzi n.4 hanno riguardato il rifacimento delle reti gas interne, la sostituzione di caldaie con fornitura e posa di nuovi generatori a condensazione, il rifacimento degli impianti elettrici, la sostituzione delle porte di ingresso con nuovi serramenti blindati, la sostituzione delle porte interne, il rifacimento completo dei locali bagni e cucine, e il tinteggio completo; per quanto riguarda i tre alloggi abitati, sono state sostituite le porte di ingresso con nuovi serramenti blindati e le caldaie con nuovi generatori a condensazione. Sull'intero edificio è stato concluso il rifacimento delle facciate con il rivestimento di un cappotto
termico, la sostituzione dei serramenti esterni, il rifacimento del manto di copertura con una nuova linea anticaduta, il rifacimento dell’impianto di alimentazione del gas e l'installazione di valvole termostatiche. L’intervento nelle parti comuni ha riguardato il tinteggio completo del corridoio di ingresso e del vano scala, e infine la sostituzione dei portoncini di accesso alle cantine. L’inaugurazione di via Brozzi è anche l’occasione per evidenziare i corposi interventi di ripristino alloggi ed efficientamento energetico fatti, in particolare, nell’ultimo triennio: oltre ai 3.260.000,00 euro di fondi Regionali sono stati stanziati dal Comune di Parma circa 2 milioni di
avanzo di bilancio che aggiunti alle risorse programmate annualmente da Acer hanno consentito di ripristinare 439 alloggi messi a disposizione per l’assegnazione in graduatoria e per affrontare l’emergenza sfratti della fase post Covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari: riqualificati dodici alloggi in via Brozzi

ParmaToday è in caricamento