rotate-mobile
Attualità Langhirano

Torrechiara: storia, fiabe ed aneddoti del castello più amato e fotografato dai parmigiani

Visite gratuite alla Torre di San Nicomede: ecco le prossime date

Nel cuore di tutte le parmigiane ed i parmigiani, immortalato e visitato da tantissimi cittadini ogni anno il Castello di Torrechiara è uno dei castelli più belli ed affascinanti della nostra provincia. 

Castello di Torrechiara: la storia 

Il Castello di Torrechiara fu costruito tra il 1448 e il 1460 dal Magnifico Pier Maria Rossi: la sua funzione difensiva è attestata da tre cerchia di mura e da quattro torri angolari, la destinazione residenziale provata dalla ricchezza degli affreschi a 'grottesche' di Cesare Baglione.

Straordinaria la "Camera d'Oro", attribuita a Benedetto Bembo, per celebrare, ad un tempo, la delicata storia d'amore tra Pier Maria e Bianca Pellegrini e la potenza del casato attraverso la raffigurazione di tutti i castelli del feudo. 

Durante la Seconda Guerra Mondiale le opere d'arte trasferite a Torrechiara - Sapevate che il Castello di Torrechiara ha svolto il ruolo di “salvatore”. Di cosa, vi state chiedendo? Del nostro patrimonio artistico! Durante la Seconda Guerra Mondiale le opere d’arte della Galleria di Parma sono state trasferite e accentrate a Torrechiara per salvaguardarle dai bombardamenti e dai furti. Terminato il conflitto bellico, fugato ogni pericolo, sono tornate “sane e salve” nella loro sede d’origine (fonte: Elisabetta Pozzetti) 

Castello di Torrechiara: la fiaba d'amore

Regno della favola d’amore tra Pier Maria Rossi e l’amata Bianca Pellegrini: è il Castello di Torrechiara, in provincia di Parma. Tutto parla della loro passione in stile epico-cavalleresco: dalla Camera d’Oro, attribuita a Benedetto Bembo, alla stanza nuziale. La Rocca d’impianto quattrocentesco, turrita ed elegante, affascinò scrittori e registi: fu set del celebre film Ladyhawke. Il nome Torrechiara deriva da "torchio” nel cuore della valle dove si producono vini oggi ed olio nel medioevo. Pochi sanno che il Castello fu posto sotto la protezione della Madonna, per volere di Pier Maria Rossi devoto alla Vergine: iniziò infatti la sua costruzione nel mese di maggio del 1448. Oggi di proprietà dello Stato è tra gli esempi più significativi dell’architettura castellare italiana. Da notare all’interno la ricchezza degli affreschi a 'grottesche' di Cesare Baglione. Il Castello di Torrechiara è chiamato la fortezza dal cuore affrescato: sorge "altiera et felice". (fonte: Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli) 

Castello di Torrechiara: visite gratuite alla Torre di San Nicomede 

Una vista così non potete proprio perderla! Avete prenotato la vostra visita alla Torre di San Nicomede? E' gratuita! Di seguito le date in calendario delle prossime visite:17 marzo, 18 marzo, 25 marzo (festa del Santo Patrono), 31 marzo, 1 aprile, 7 aprile, 14 aprile, 15 aprile, 21 aprile, 22 aprile, 28 aprile e 29 aprile.

Informazioni e prenotazioni: la visita è gratuita e inclusa nel costo del biglietto. Le visite si effettueranno alle ore 11:30. I gruppi di visita saranno di massimo 15 persone per questo è obbligatoria la prenotazione fino ad esaurimento posti chiamando la biglietteria al numero 0521/355255 (dal martedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 15:00, sabato e domenica dalle ore 11:00 alle ore 17:00).

Castello di Torrechiara: le visite 

A partire da sabato 4 marzo, fino alla fine del mese, il Castello di Torrechiara sarà aperto dal giovedì alla domenica con i seguenti orari: giovedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 15 sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle ore 17:30 (chiusura biglietteria mezz'ora prima dell'orario indicato)

 Verrà comunque garantito l'accesso a quei gruppi che hanno in precedenza prenotato la visita. Per accedere al castello di Torrechiara nei giorni di domenica e festivi è obbligatorio effettuare la prenotazione, esclusivamente chiamando la biglietteria al numero 0521-355255, con almeno un giorno di preavviso.  Si accettano massimo 15 persone ogni 10 minuti per una visita della durata massima di 45 minuti. In caso di ritardo l'ingresso verrà differito al primo orario disponibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrechiara: storia, fiabe ed aneddoti del castello più amato e fotografato dai parmigiani

ParmaToday è in caricamento