rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Centri vaccinali: dal 4 ottobre accesso diretto in alcune fasce orarie

Cambiano gli orari per chi non ha la prenotazione

Continua in tutti i centri vaccinali dell’Ausl di Parma la campagna di vaccinazione contro il covid-19, con alcune modifiche organizzative. Dallo scorso gennaio è stata immunizzata gran parte della popolazione: una situazione che ha permesso di rimodulare l’attività degli hub vaccinali (di Parma, Fidenza, Langhirano e Borgotaro) a partire dal 4 ottobre prossimo, riducendo la possibilità di accesso diretto (quindi senza prenotazione) ad alcune fasce orarie: dalle 9 alle 12 oppure dalle 15 alle 18.

Nonostante la grande adesione da parte dei cittadini di Parma e provincia dimostrata fino ad ora, il mese di ottobre sarà ancora di fondamentale importanza per garantire la vaccinazione alle persone che ancora non l’hanno avuta. La raccomandazione dell’Azienda Usl è quella di preferire la prenotazione: più pratica, più veloce, che garantisce una migliore organizzazione e non presenta tempi di attesa.

“Prenotare il vaccino è più vantaggioso rispetto all’accesso diretto – spiega Ines Tollemeto, medico coordinatrice dei centri vaccinali dell’Ausl -  sia per i cittadini che per una corretta gestione delle risorse. Fissando un appuntamento infatti, si potrà sapere con anticipo l’orario in cui verrà effettuata la somministrazione, evitando il rischio di attese e completando l’operazione in poche decine di minuti. Conoscendo con maggior precisione il numero di dosi da preparare – ha proseguito Tollemeto – anche  i nostri professionisti hanno la possibilità di organizzarsi nel migliore dei modi, evitando il rischio di sprechi ed ottimizzando le risorse.”

COME PRENOTARE

Prenotare la vaccinazione, per tutti i centri vaccinali di Parma e provincia, è molto semplice: si può fare telefonando al numero verde 800.608.062,  attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 e il sabato dalle 9 alle 13, agli sportelli unici CUP dell’AUSL o farmacie che effettuano prenotazioni Cup e tramite servizi online con il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb. Possono aderire alla campagna tutti i cittadini dai 12 anni su che devono effettuare la prima dose.

Il giorno della vaccinazione, i maggiorenni devono portare un documento di identità, il modulo di anamnesi e il consenso informato compilati e firmati. I minorenni devono essere accompagnati da un genitore o da un adulto che sia stato delegato dai genitori e portare il modulo di anamnesi ed il consenso informato compilati e firmati da entrambi i genitori.

BORGOTARO, L’HUB VACCINALE CAMBIA TEMPORANEAMENTE SEDE

A Borgotaro l’ambulatorio vaccinale dell’Ausl si sposta temporaneamente all’Ospedale. Dal prossimo 5 ottobre e fino alla fine del mese infatti, le immunizzazioni contro il coronavirus  non verranno somministrate nella sede Avis, ma nei poliambulatori del “Santa Maria” in via Benefattori 12, al piano terra della struttura.

Un cambio di sede di circa tre settimane, per consentire alcuni lavori di ammodernamento del centro di via Stradella, che dallo scorso febbraio è il riferimento per le vaccinazioni anti-covid19 del distretto Valli Taro e Ceno. Alla fine dei lavori, che una volta completati permetteranno un accesso più agevole anche ai cittadini con ridotta mobilità, l’attività vaccinale riprenderà negli ambulatori Avis.

L’ambulatorio temporaneo di via Benefattori sarà attivo il sabato mattina, dalle 8.30 alle 14.30: a tutti i cittadini che hanno già prenotato in precedenza, verrà comunicato lo spostamento di giorno e sede.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri vaccinali: dal 4 ottobre accesso diretto in alcune fasce orarie

ParmaToday è in caricamento