Chiede una visita con il ticket e le consigliano di prenotare nel privato

La testimonianza di una 30enne di Parma: "Mi hanno detto che è ancora tutto bloccato ma credo sia fuoriluogo: se una persona non ha i soldi come può fare?"

Ha chiesto una visita, per effettuare alcuni esami del sangue, con il ticket e l'operatore del Polo sanitario dell'Ausl di via Leonardo da Vinci a Parma l'ha indirizzata verso gli esami in un centro privato. Ecco la testimonianza di una giovane donna parmigiana di circa 30 anni che, da alcuni mesi, stava attendendo di effettuare gli esami. Qualche giorno fa quindi si è rivolta al Polo sanitario di via Leonardo da Vinci per chiedere la prenotazione.

"Sono andata al Centro di prenotazione Ausl di via Leonardo da Vinci a Parma per prenotare alcuni esami del sangue, che devo fare da mesi. Inizia così la testimonianza della 30enne parmigiana. Durante il periodo del lockdown non era possibile farlo. La risposta che mi hanno dato è stata che, per ora, è ancora tutto bloccato. Mi sembra fuoriluogo: se una persona non ha i soldi come fa? Ho risposto dicendo che sono esami che devo fare da mesi. Un operatore del Centro che si trovava all'ingresso, a quel punto, mi ha consigliato di prenotare privatamente! Se una persona non ha i soldi per pagare gli esami come fa? Per l'ecografia, alla quale devo sottopormi, invece, mi è stato detto di prenotare con il fascicolo online e che le prime disponibilità saranno a partire dal mese di ottobre e fuori Parma".  

Secondo l'Ausl, che si scusa "per il disguido e le incomprensioni nelle comunicazione con il personale del Polo di via Da Vinci" si tratta di un equivoco. Gli sportelli Cup sono aperti solo per i servizi essenziali mentre "non è ancora possibile prenotare visite o esami che non siano urgenti". 

"La segnalazione della lettrice - replica l'Ufficio Stampa e Comunicazione dell'Ausl di Parma - ci offre l'opportunità per ricordare, a lei a a tutti gli altri lettori del quotidiano on line, che gli sportelli CUP dell'Ausl sono al momento aperti solo per servizi di assistenza indispensabili come la scelta del medico di famiglia o l'iscrizione al servizio sanitario. Come durante la fase più critica dell'emergenza covid, non è ancora possibile prenotare visite o esami che non siano urgenti. Le uniche prestazioni che è possibile prenotare sono quelle con l'indicazione in ricetta U (da eseguire entro 72 ore) e B (da eseguire entro 10 giorni), oltre ai prelievi per le donne in gravidanza. Le prenotazioni possono essere effettuate con il numero verde 800.629.444 oppure, per le prestazioni con priorità B, anche nelle farmacie che offrono servizio di prenotazione. Le prenotazioni per visite ed esami non urgenti riprenderanno gradualmente il prima possibile, in quanto attualmente i servizi sanitari stanno ricontattando tutti i cittadini con appuntamenti già fissati in marzo, aprile e maggio che erano stati sospesi a causa dell'emergenza. Siamo spiacenti per il disguido e le incomprensioni segnalate dalla lettrice nelle comunicazioni con il personale del Polo Ausl di via da Vinci". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento