Chiudono i reparti Covid dell'ospedale di Vaio, della Città di Parma e della clinica Val Parma

Un'altra buona notizia dopo la chiusura di alcuni reparti all'Ospedale Maggiore

L'emergenza Covid-19 è ormai entrata nella cosidetta Fase 2. I numeri sui nuovi contagi, che sono stati registrati nell'ultima settimana, fanno ben sperare mentre da lunedì 4 maggio tanti parmigiani hanno ripreso a lavorare, sia per quanto riguarda le aziende che per le attività come bar e gelaterie che, almeno per ora, possono lavorare solo tramite le consegne per l'asporto.

Dopo la chiusura di diversi reparto Covid all'interno dell'Ospedale Maggiore di Parma ora hanno chiuso le aree dedicate ai pazienti positivi al coronavirus anche all'interno dell'Ospedale di Vaio di Fidenza, oltre a quelli della Città di Parma e della clinica Alta Val Parma. Un segnale importante che descrive un'epidemia, come ha sottolineato anche il Commissario Sergio Venturi, che si sta avviando verso la fase conclusiva.

"Sono sicuro - ha detto Venturi - che in futuro non ci saranno episodi così epidemici come abbiamo avuto, sarà tutto molto attutito. Avremo forse qualche sali scendi ma orami siamo pronti e preparati per affrontare un'emergenza di questo tipo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutte le restrizioni a Parma dal 16 gennaio al 5 marzo

  • Parma si prepara alla protesta del 15 gennaio: ristoranti aperti contro i divieti

Torna su
ParmaToday è in caricamento