rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità

Comparto De Martino: il Comune annuncia ricorso

La giunta comunale ha autorizzato la proposizione di ricorso innanzi al Tar Emilia-Romagna

Il Comune di Parma comunica di aver autorizzato l’istanza del ricorso riguardante il cd. “Comparto De Martino” nei confronti del Soggetto Attuatore.

Il Comune ha fin qui percorso ogni soluzione precontenziosa possibile, al fine di addivenire ad una soluzione adeguata per i cittadini in un tempo ragionevole. Il soggetto attuatore, con apposita lettera scritta, si era impegnato a realizzare opere di urbanizzazione del valore di 300 mila euro entro il giugno del 2023: dopo varie sollecitazioni, gli interlocutori hanno chiesto tempo ulteriore e poi hanno interrotto definitivamente i contatti con gli uffici tecnici del Comune, con i Dirigenti e con gli amministratori.

La giunta comunale ha autorizzato la proposizione di ricorso innanzi al Tar Emilia-Romagna - sezione staccata di Parma - per l'accertamento del diritto del Comune di (ri)ottenere la garanzia fideiussoria per la regolare esecuzione delle opere di urbanizzazione e per la condanna del Soggetto Attuatore a prestare la relativa polizza. Nel ricorso si chiede a Soggetto Attuatore e Direzione dei Lavori di consegnare immediatamente la fidejussione concordata nel PUA, così da poter procedere con le opere di urbanizzazione e manutenzione.

Ogni giorno di ritardo inerente alla consegna della fidejussione comporterà una spesa di 20.000 euro da parte del Soggetto Attuatore.

L’Amministrazione non può tollerare che le inadempienze dei soggetti attuatori di comparti immobiliari si ripercuotano sui residenti e continuerà a sensibilizzare con tutti gli strumenti possibili le aziende responsabili, per recare minor danno ai residenti già insediati nel comparto.

Si rammenta che il Piano Urbanistico Attuativo non è ancora scaduto e dunque ogni onere costruttivo e manutentivo del comparto grava esclusivamente sul soggetto attuatore fino al 2027. Fino a quel momento il Comune, per legge, non ha alcun titolo che lo abiliti ad intervenire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comparto De Martino: il Comune annuncia ricorso

ParmaToday è in caricamento