Comune, seconda erogazione dei buoni spesa: ecco come fare

Tutte le informazioni

Si riapre la possibilità di inserire on line le domande di buoni spesa da martedì 28 aprile a mercoledì 29 fino alle ore 13.30. Si è conclusa con oggi la prima tranche di elaborazione delle domande e di erogazione dei buoni.

In questa prima fase sono state elaborate 4888 domande. Di queste, 1604 non sono state ammesse. Rispetto alle cause che non hanno consentito di ammettere le richieste, il 44% delle esclusioni riguarda domande ripetute o presentate da componenti dello stesso nucleo, il 50% l’assenza dei requisiti previsti e il 6% per difficoltà di varia natura nell’utilizzo dei buoni che hanno consigliato di fornire una risposta più adeguata tramite i pacchi spesa.

Delle 3284 richieste validate, 2469 hanno visto l’erogazione di buoni elettronici utilizzabile tramite APP e 815 di buoni cartacei consegnati a domicilio grazie ai volontari della protezione civile. In data di oggi è previsto proprio l’invio degli sms con le indicazioni e i codici per l’attivazione dell’APP all’ultimo gruppo di richiedenti. Nel corso dei primi giorni della prossima settimana saranno consegnati anche gli ultimi buoni cartacei di questa prima fase.

Le risorse erogate sono quindi € 654.160,00 a cui si aggiunge la distribuzione di 685 pacchi spesa consegnati a casa anche in questo caso dai volontari della protezione civile. Con il residuo a disposizione si è deciso di riaprire una seconda fase di erogazione dando la possibilità anche a nuovi nuclei di fare domanda.

Potranno fare domanda le persone e i nuclei che non hanno fatto domanda nella prima fase. Chi non può accedere online potrà richiedere telefonicamente ai poli un pacco spesa. Saranno erogati i buoni seguendo un ordine cronologico fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

E’ importante che i nuclei in possesso di smartphone che presenteranno nuova domanda indichino correttamente il numero dello smartphone al fine di non creare disguidi nell’invio degli SMS che riporteranno le indicazioni per l’utilizzo dei buoni. In relazione alle domande già validate che hanno ricevuto il buono settimanale o quindicinale, si procederà come segue:

I nuclei che hanno ricevuto buono quindicinale su Smartphone, avranno un secondo accredito sempre sull’APP di € 40 per i nuclei unipersonali, € 60 per i nuclei di due persone, € 100 per tutti gli altri; Tutti i nuclei che hanno ricevuto buono quindicinale cartaceo, avranno un pacco spesa a domicilio;

Rimangono attivi i numeri 0521/ 218970 - 339/ 6859982 prioritariamente per i cittadini che si trovano in condizioni di bisogno alimentare (o di farmaci) e non possono muoversi da casa per fare spesa e necessitano quindi di un servizio di spesa/generi alimentari a domicilio.

Per emergenze alimentari estreme è possibile fare riferimento a questi stessi numeri o ai poli territoriali a partire dal mese di maggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento