Concerto del Primo Maggio all'ex-Eridania: ecco cosa non si potrà portare

Tutti i divieti disposti dalla Questura: dalle bombolette agli zaini superiori a 10 litri

L'ordinanza sindacale che disciplina le modalità di svolgimento della manifestazione temporanea denominata “Concerto del 1 Maggio – Festa dei lavoratori” prevista per il 1 Maggio 2019 all’interno del Parco Ex Eridania, predisposta su richiesta della Questura di Parma, ha lo scopo di salvaguardare esigenze di ordine e di sicurezza pubblica che devono essere assicurate in occasione della manifestazione temporanea organizzata all’interno del Parco Ex Eridania in occasione della manifestazione temporanea denominata “Concerto del 1 mggio – Festa dei lavoratori” prevista per il 1 Maggio 2019 all’interno del Parco Ex Eridania, contenente i sottonotati divieti, con preghiera di darne la massima divulgazione.

In particolare, secondo quanto indicato dalla Questura di Parma, viene impartito, il divieto di introdurre nell’area della manifestazione quanto segue: valigie|borse|zaini sup. 10 lt.; bombolette spray di qualsiasi tipo; trombette da stadio; armi da sparo (anche per coloro in possesso di porto d’armi per difesa personale) ed oggetti contundenti di qualsiasi tipo, strumenti da punta e taglio, caschi; catene; sostanze stupefacenti; lattine, borracce, bottiglie ad eccezione delle bottigliette di plastica da 05 senza tappo; bastoni per selfie, treppiedi; ombrelli con punta, mazze, aste; penne e puntatori laser; droni; biciclette, skateboard, pattini, overboard; non è consentito l’accesso all’area alle persone in stato di ebbrezza alcolica o da stupefacenti e l’arrampicamento sulle strutture e a coloro che si presentano ai varchi d’accesso con il volto travisato che ne rende difficile l’identificazione; artifici pirotecnici, petardi di qualunque tipo, fumogeni, razzi illuminanti e da segnalazione, sostanze maleodoranti e irritanti di qualunque tipo;

E’ invece consentito introdurre: medicinali con prescrizione del medico (es. insulina, antidolorifici, antibiotici); stampelle o tutori (con certificato medico); sigarette elettroniche; accendini; ombrelli senza punta (formato poket)”.

L’inottemperanza all’Ordinanza rappresenta illecito amministrativo ed è punibile con la sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 25,00 ad Euro 500,00, con pagamento in misura ridotta pari ad Euro 50,00 e la vigilanza è affidata alla Polizia Municipale e alle Forze di Polizia.

Un'ulteriore ordinanza prevede il divieto di introduzione nell’area del concerto di bevande superalcoliche con gradazione superiore a 21° in qualsivoglia contenitore, divieto di somministrazione, vendita di bevande e consumo in contenitori di vetro nonché in lattine di alluminio, divieto di somministrazione e vendita per asporto di bevande superalcoliche con gradazione superiore a 21°, divieto di posizionare stufe, lampade, funghi riscaldanti o qualunque altra fonte di calore esterna, dalle ore 10,00 di mercoledì 1° maggio 2019 alle ore 02,00 di giovedì 02 maggio 2019, in occasione della manifestazione denominata “Concerto del primo maggio”

Vengono stabiliti i seguenti divieti: divieto di introduzione nell’area del concerto di bevande superalcoliche con gradazione superiore a 21° in qualsivoglia contenitore; divieto di somministrazione, vendita di bevande e consumo in contenitori di vetro di qualunque genere nonché in lattine di alluminio, prevedendo in sostituzione la somministrazione e vendita in contenitori di carta o plastica (in caso di impiego di bottiglie di plastica, queste devono essere private del tappo di chiusura); divieto di somministrazione e vendita per asporto di bevande superalcoliche con gradazione superiore a 21°; divieto assoluto di posizionare stufe, lampade, funghi riscaldanti, o qualunque altra fonte di calore esterna; Le attività interessate sono: pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (bar-ristoranti), attività commerciali in sede fissa e in forma ambulante e attività artigianali di vendita di beni alimentari di produzione propria.

L’Orario di applicazione è dalle ore 10 del 01 maggio 2019 fino alle ore 2 del 2 maggio 2019;

Esercizi commerciali interessati: tutti gli esercizi commerciali come sopra definiti operanti dell’interno del perimetro del Parco Ex Eridania ove si svolgerà la manifestazione.

L’inottemperanza all’Ordinanza rappresenta illecito amministrativo ed è punibile con la sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 25,00 ad Euro 500,00, con pagamento in misura ridotta pari ad Euro 50,00 e la vigilanza è affidata alla Polizia Municipale e alle Forze di Polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • VIRUS CINESE | CASO SOSPETTO A PARMA: donna al Maggiore

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento