Consegnato premio Tci ai Castelli del Ducato

Consegnato sabato 16 marzo al Museo della Bilancia di Campogalliano (Modena) dal Presidente della Regione Stefano Bonaccini e dal Console del Tci Pier Luigi Bazzocchi

Con radici nella storia. Con la visione ed il pensiero per il futuro: al Museo della Bilancia di Campogalliano (Modena) i consoli dell'Emilia-Romagna del Touring Club Italiano con il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini hanno consegnato il riconoscimento 'Selezionato dalla Giuria' al Circuito dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli.

Ha ritirato la targa al merito e la medaglia, sabato 16 marzo, il Vice Presidente Francesco Trivelloni a nome del Presidente Conte Orazio Zanardi Landi e di tutti gli oltre 50 soci e sostenitori della rete d'arte: "Castelli di pianura e fortezze di montagna, manieri pubblici e privati - due mondi che dialogano -, la via Emilia che ci unisce: i Castelli del Ducato, visitati ogni anno da 560mila persone, sono tante diversità che, insieme ed uniti, fanno il valore aggiunto: proprio nel rispetto delle differenze dei singoli luoghi, ognuno connotato da una forte identità, questa associazione è cresciuta dal 1999 ad oggi. Questo premio, nel ventennale, è per noi un nuovo punto di partenza, un passaggio per nuovi traguardi e obiettivi".

“Ringrazio i soci e i sostenitori, il nostro staff, i turisti che ogni anno ci visitano numerosissimi, ringrazio il Presidente della Regione Bonaccini, Destinazione Turistica Emilia e il Corpo Consolare dell’Emilia-Romagna del Tci. Nel nostro circuito sono ben 5 Bandiere Arancioni del  Touring e ne siamo molto fieri” ha concluso.

Il Presidente Stefano Bonaccini: "Per una regione che è passata di 45 milioni a 60 milioni di presenze turistiche negli ultimi quattro anni, turismo e cultura sono un binomio straordinario. I Castelli del Ducato sono gli unici ad avere un gemellaggio riconosciuto ed ufficiale con i Castelli della Loira in Francia".

Il premio è andato al Museo della Bilancia di Campogalliano, ma segnalazioni - oltre che per i Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli - anche per il Museo della Tarsia di Rolo in provincia di Reggio Emilia, per il Centro Studi Spallanzani di Scandiano e per il Legio VI Ferrata di Faenza. Dunque, tre realtà su cinque premiate all'interno di Destinazione Turistica Emilia.

“L’assegnazione del riconoscimento ha come motivazione la volontà espressa da Castelli del Ducato di unire in un'unica realtà di gestione l’offerta turistica di un territorio vasto all’interno dell’Emilia e comprendente ben 5 Bandiere Arancioni del Touring Club Italiano. Si riconosce anche il grande valore di un’offerta turistica accessibile e della varietà delle proposte di visita e soggiorno che permette il potenziale coinvolgimento di un referente/mercato assai vasto e completo. Con i complimenti del Tci e un augurio di successo per ogni vostro impegno futuro”: così Pier Luigi Bazzocchi Console regionale dell’Emilia-Romagna del Touring Club Italiano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Donna accoltellata sul Frecciarossa da un addetto alle pulizie: 44enne di Parma ferito mentre cerca di fermare l'aggressore

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento