Controlli sul distanziamento per le norme anti Covid: multati 4 ambulanti al mercato della Ghiaia

In azione il nucleo Commercio della Polizia Locale

Mercoledì di controlli al mercato della Ghiaia da parte della Polizia Locale sul rispetto delle disposizioni sul distanziamento anti Covid. Il Nucleo Commercio della Polizia Locale ha presidiato l’area mercatale sanzionando 3 ambulanti per l’infrazione delle norme a tutela delle persone a causa della epidemia di covid. Un ambulante è stato invece sanzionato per avere ampliato abusivamente la superficie di occupazione. Durante la mattinata al mercato della Ghiaia erano ancora presenti i volontari dei City Angels che hanno informato gli ambulanti e i clienti presenti delle regole igienico sanitarie da seguire nel mercato e presso i banchi di vendita.

“Stiamo continuando a presidiare tutti i mercati – commenta l’Assessore al Commercio e Sicurezza Cristiano Casa – cercando di far capire agli operatori ed ai loro clienti l’importanza di rispettare le disposizioni anti Covid. Come sabato scorso, purtroppo anche oggi in Ghiaia alcuni ambulanti hanno dimostrato di non aver ancora compreso appieno l'importanza di collaborare nel rispetto di queste regole, noncuranti degli assembramenti di persone che si creavano nei pressi dei loro banchi. La raccomandazione per il futuro è che ci sia una presa di coscienza dell'importanza delle regole di sicurezza, come peraltro compreso dalla maggioranza degli operatori.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Firmato il Dpcm, coprifuoco e spostamenti: cosa cambia per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento