CORONAVIRUS: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

In caso di sintomi correlati all'infezione non accedere al Pronto Soccorso ma contattare il medico di famiglia o il 118. Domande e risposte e aggiornamenti dal sito del Ministero della Salute

Ecco le informazioni utili con le domande e le risposte più frequenti eleborate dal Ministero della Salute e le raccomandazioni della Regione Emilia-Romagna sull'infezione da nuovo coronavirus (chiamato 2019-nCoV).

La raccomandazione è quella, in caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori) di non accedere direttamente alle strutture di Pronto Soccorso, ma di contattare il proprio medico di medicina generale o il numero 118. Leggi il comunicato stampa della Regione 

Il Ministero ha amesso a disposizione un numero verde, 1500, per avere informazioni dirette. Inoltre è attivo e costantemente aggiornato il portale www.salute.gov.it dove sono disponibili gli strumenti informativi predisposti per i viaggiatori e le risposte alle domande più frequenti

COSA FARE AL RIENTRO DA VIAGGI NELLE ZONE INTERESSATE 

Se nelle due settimane successive al ritorno si presentassero sintomi respiratori è necessario contattare il proprio  medico, riferendo la destinazione del viaggio. I sintomi respiratori da tenere sotto controllo sono febbre, tosse secca, mal di gola e difficoltà respiratorie. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento