CORONAVIRUS: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

In caso di sintomi correlati all'infezione non accedere al Pronto Soccorso ma contattare il medico di famiglia o il 118. Domande e risposte e aggiornamenti dal sito del Ministero della Salute

Ecco le informazioni utili con le domande e le risposte più frequenti eleborate dal Ministero della Salute e le raccomandazioni della Regione Emilia-Romagna sull'infezione da nuovo coronavirus (chiamato 2019-nCoV).

La raccomandazione è quella, in caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori) di non accedere direttamente alle strutture di Pronto Soccorso, ma di contattare il proprio medico di medicina generale o il numero 118. Leggi il comunicato stampa della Regione 

Il Ministero ha amesso a disposizione un numero verde, 1500, per avere informazioni dirette. Inoltre è attivo e costantemente aggiornato il portale www.salute.gov.it dove sono disponibili gli strumenti informativi predisposti per i viaggiatori e le risposte alle domande più frequenti

COSA FARE AL RIENTRO DA VIAGGI NELLE ZONE INTERESSATE 

Se nelle due settimane successive al ritorno si presentassero sintomi respiratori è necessario contattare il proprio  medico, riferendo la destinazione del viaggio. I sintomi respiratori da tenere sotto controllo sono febbre, tosse secca, mal di gola e difficoltà respiratorie. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

Torna su
ParmaToday è in caricamento